/ di

Leonardo Coen Leonardo Coen

Leonardo Coen

Giornalista e scrittore

Leonardo Coen, milanese e milanista (non berlusconiano), è tra i fondatori di Repubblica, dopo avere avuto esperienze significative all’Avvenire e al Giorno e avere partecipato alla fondazione del Quotidiano dei Lavoratori. A Repubblica ha alternato l’attività di giornalista politico, cronista, inviato di guerra, giornalista sportivo (ha raccontato quindici Olimpiadi, diciassette Giri d’Italia, alcuni Tour de France, etc.).

Dopo esperienze a Gerusalemme, New York e Londra, è stato corrispondente a Mosca. Ha pubblicato “La morte del maestro: i misteri di casa Guttuso” (1987) e “Il caso Marcinkus” (1991) scritti con Leo Sisti; “Piedi Puliti” (1998) insieme a Peter Gomez e Leo Sisti; “Rossoneri comunque” (2003) e “Putingrad”(2008).

Per Dalai editore ha pubblicato “L’ultima fuga” con Renato Vallanzasca e “Sodoma” (2011) scritto con Paolo Colonnello. Su repubblica.it tiene il blog Blog Trotter, uno dei primissimi generati da un quotidiano italiano.

Articoli di Leonardo Coen

Mondo - 1 settembre 2018

Ucraina, l’attentato a Zakharchenko e le ombre sul suo entourage. Per Putin un modo per tenere tensione alta a Donetsk

Chi ha organizzato l’attentato che venerdì 31 agosto, alle 17 e 16, è costato la vita ad Alexander Zakharchenko, 42 anni, presidente dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk? Qualcuno che conosceva le abitudini del leader separatista filorusso, uomo assai cauto: la bomba che ha ucciso lui ed altre quattro persone e ne ha ferite altre sei, […]
Mondo - 30 marzo 2018

Caso Skripal, l’Occidente si mostra unito. Ma dietro la facciata ci sono almeno due Europe. E molti distinguo

Non tutto quel che si dice (o si può dire) corrisponde al vero: è la regola numero uno della diplomazia. Qualcuno la scambia per ipocrisia. Per esempio, la narrazione diffusa in questi giorni da Bruxelles sottolinea una ritrovata “unità”, consolidata dalla forte risposta “senza precedenti” che l’Occidente ha dato a Mosca, sul caso del tentativo […]
Mondo - 18 marzo 2018

Caso Skripal, la sfida di Putin all’Europa Ricompattare i russi e portarli alle urne

Mentre Vladimir Putin assapora non una vittoria, bensì due – quella che lo issa per la quarta volta alla guida della Russia e quella contro la Gran Bretagna che ha abbaiato, ma non l’ha morso – vale la pena ragionare sopra il caso dell’ex spia russa Sergej Skripal (già coinvolto in uno scambio di 007) […]
Mondo - 26 settembre 2017

Germania, Afd prende il 20% nell’ex Ddr: tra i dimenticati d’oltre Cortina risorge la cupa identità dei “tedeschi più tedeschi”

Sono andato al Museo ebraico di Berlino, realizzato dall’architetto americano Daniel Libeskind. Geniale la sua planimetria spezzata in cui riesce a racchiudere duemila anni di storia ebraico-tedesca attraverso esposizioni temporanee che si alternano alla collezione permanente, innervata anno dopo anno. Lo scopo era dare ad un’istituzione dedicata alla storia locale una valenza nazionale, assumendosi il […]
Mondo - 23 settembre 2017

Elezioni Germania, Merkel verso la riconferma (con l’incognita estrema destra) ha tra le mani il destino dell’Ue

LIPSIA. Niente spasmodica attesa, niente incubi o paure suscitati dall’incertezza, dai dubbi, dai fantasmi della demagogia, del populismo, degli estremismi devastanti. Prima del calcio di rigore, cioè del voto, i tedeschi sanno già che la Cancelliera sarà in grado di parare il tiro, di respingere il pallone calciato dall’avversario: già lo vedono in azione, puntare […]
Mondo - 2 settembre 2017

Putin vuole essere il Grande Mediatore tra Trump e Kim Jong-un. Rafforzando la posizione della Russia in Asia

Le roboanti minacce di Kim Jong-un e le tracotanti risposte di Trump – i due irresponsabili e pirotecnici rodomonte di quest’estate alla Stranamore – hanno raggiunto un punto dialettico di quasi non ritorno, dopo il diciottesimo missile nordcoreano lanciato quest’anno: il razzo, infatti, ha provocatoriamente sorvolato il Giappone lo scorso 28 agosto e ha giustificato […]
Mondo - 27 luglio 2017

Macron, l’europeista liberista ipocrita che tutela gli interessi della Francia. E fa bene Obiettivo: rafforzare ruolo di Parigi in Ue

Macron l’Hypocrite, altro che Macron il Liberista. Dice di essere fermamente europeista, ma lo è a senso unico: quello della Francia. Parla di diritti di tutti, e soprattutto degli altri, poi si contraddice, difende innanzitutto i diritti suoi: applica cioè allegramente la vecchia pratica politica dei due pesi, due misure. Ovviamente, la misura francese conta più […]
Mondo - 25 luglio 2017

Libia, Macron cancella Gentiloni e Minniti: l’accordo di Parigi è uno sgambetto all’Italia. Ma la colpa è nostra

Non stupiamoci se la Francia ha messo il cappello sulla questione libica, scalzando l’Italia nel ruolo di mediatrice della complessa ed indefinita situazione che oppone Tripoli alla Cirenaica. Anzi, umiliandola sul piano diplomatico col “contentino” di Emmanuel Macron che ha ringraziato gli italiani ed in particolare “Paolo Gentiloni per l’impegno dell’Italia in Libia, con cui […]
Zonaeuro - 24 luglio 2017

Polonia, gli Stati dell’Est fanno la guerra su diritti, giustizia e migranti: così la Contro-Europa demolisce i valori dell’Ue

Ricorsi della Storia? Vengono i brividi, ad immaginare il potenziale distruttivo che incombe su di noi. Anche nel 1939 tutto cominciò da quella che allora venne chiamata “crisi polacca”, in realtà un pretesto inventato dai nazisti, che invasero la Polonia fieramente nazionalista – coll’assenso di Stalin – innescando la Seconda Guerra Mondiale. Quasi ottant’anni dopo, […]
Mondo - 7 aprile 2017

Attacco Usa in Siria, cambio di tattica di Trump “gendarme globale” con Putin. Che invece non può agire

Uno spettro si aggira in medio Oriente. E’ quello della tentazione. La tentazione, cioè, della guerra. Non più “prove di Terza Guerra Mondiale”, come è stato detto. Lo scenario è drammatico, i primi a capirlo sono i mercati finanziari che infatti hanno cominciato a soffrire. Poi, ad inquietare e ricordare come certe situazioni di oggi […]
Russia mostra i muscoli: “Esercitazione senza precedenti a Vostok-2018”. E nel Mediterraneo 26 navi davanti alla Siria
Libia, colpo di mortaio vicino ambasciata italiana a Tripoli. Italia, Francia, Usa e Gran Bretagna: “Stop escalation violenza”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×