/ di

Andrea Valdambrini Andrea Valdambrini

Andrea Valdambrini

Giornalista

Dopo un dottorato in filosofia a Roma e una carriera universitaria mai iniziata, forse perché non voluta fino in fondo, capisco che della scrittura non posso proprio fare a meno. Collaboro con un sito web di cultura politica, passo per Il Riformista, dove mi occupo di Cultura, occasionalmente Esteri – e approdo al Fatto Quotidiano praticamente dall’inizio, scrivendo da Londra, città in cui vivo, tutto quello che posso sulla politica e la società inglesi. Fra le troppe cose di cui non posso fare a meno citerei il nuoto, il rigore del pensiero e le opere di Mozart. Se sto cominciando a capire che mestiere farò da grande non so ancora in quale parte d’Europa vivrò.

Articoli Premium di Andrea Valdambrini

Mondo - 17 luglio 2018

Un secolo fa nasceva il Liberatore dei Neri. Il Sudafrica si ferma per rendergli omaggio

Imiti come i sogni muoiono quasi sempre all’alba. La fama degli eroi rivoluzionari, molto spesso, si appanna e non dura nel tempo. Così è successo ai tanti leader africani che a partire dal anni 60 hanno guidato la decolonizzazione dall’Europa. Di Thomas Sankara (spesso definito il Che Guevara africano) o di Patrick Lumumba, liberatori rispettivamente […]
Cronaca - 15 luglio 2018

“Per ogni morto in mare ce ne sono due nel deserto”

“Per ogni morto in mare ce ne sono almeno due nel deserto”, ricorda Alessandra Morelli, rappresentante dell’Unhcr (l’Agenzia delle Nazioni Unite specializzata nella gestione dei rifugiati) nel Niger. Dalla Capitale nigerina Niamey dove lavora, Morelli descrive l’immagine di un Sahara “ingarbugliato”, tra flussi di spostamenti tradizionali (dall’Africa subsahariana verso Algeria e Libia) e nuove rotte […]
Politica - 8 luglio 2018

Sahel, gli abusi dei governi alimentano il jihad

Se la Libia è l’avamposto dell’Europa, il Sahel è l’avamposto della Libia. Prima ancora dello “scatolone di sabbia” – ritornato prepotentemente al centro del dibattito politico italiano ed europeo dopo la caduta di Gheddafi nel 2011 – le porte del deserto si spalancano sul ventre molle dell’Africa, ovvero la prima fascia subsahariana, terra di transito […]
Mondo - 7 luglio 2018

Impiccati 23 anni dopo gli adepti-killer del Sarin

Tokyo, 20 marzo 1995. Poco prima delle 8 del mattino, 5 uomini salgono sui vagoni della metro affollata e depositano alcuni sacchetti contenenti un gas letale, il Sarin. Prima di uscire e dileguarsi in superficie, hanno perforato con punte di ombrello i contenitori, che cominciano a diffondere il veleno nell’aria, colpendo agli occhi e ai […]
Cronaca - 4 luglio 2018

“I selfie degli amici e il sogno del lavoro”. Così si convincono che è meglio partire

Il viaggio può durare anni, costare cifre da capogiro, interrompersi e riprendersi come in un sadico gioco dell’oca sulla pelle del migrante, prima dell’incerto approdo. Può portare nel peggiore dei casi alla morte, magari nel deserto o nella traversata del Mediterraneo, nel migliore dei casi a sofferenze e torture nelle prigioni libiche. Eppure, tutto questo […]
Cronaca - 24 giugno 2018

Rifugiati, asilo, frontiere: le regole Ue fanno acqua

Il Consiglio europeo dei capi di Stato e di governo, che si terrà a Bruxelles il 28 e 29 giugno, metterà al centro il tema delle politiche migratorie in Europa. Senza un accordo sulla riforma del Trattato di Dublino, che vincola i migranti in attesa di riconoscimento dello status di rifugiati a fare riferimento al […]
Mondo - 13 giugno 2018

Il partito al governo sponsor della manifestazione anti giudici

Un partito che organizza una manifestazione di protesta quando è al governo non si è mai visto in nessun’altra parte del mondo”. Ci vuole la fantasia di Eugene Ionesco – il grande drammaturgo rumeno -, per descrivere quello che sta succedendo. Nella sintesi dello scrittore Mircea Cartarescu, “il marchio di fabbrica del nostro Paese è […]
Mondo - 12 giugno 2018

Quella “bagattella” dei diritti umani fantasmi al vertice

Idiritti umani sono il convitato di pietra del vertice di Singapore. Se Trump – ansioso di chiudere un accordo storico – dovesse sollevare la questione, l’irritazione del regime di Pyongyang sarebbe certa. Se invece Trump non lo facesse, l’imbarazzo dell’opinione pubblica occidentale e perfino lo sdegno, sarebbe sicuro. Michael Kirby, che ha presieduto la commissione […]
Mondo - 9 giugno 2018

“Alzati e uccidi per primo”. Tutto il sangue del Mossad

Dubai, 18 gennaio 2010. A partire dalle 7 del mattino e alla spicciolata nelle ore successive, almeno 26 uomini sbarcano nell’aeroporto della città del Golfo con voli provenienti da diverse capitali europee. Hanno un solo compito da portare a termine entro la notte: eliminare fisicamente Mahmoud al-Mabhouh, palestinese e co-fondatore del braccio armato di Hamas. […]
Mondo - 30 maggio 2018

“Così Parigi incorona il generale Haftar”

Roberto Aliboni, esperto dell’Istituto per gli Affari Internazionali di Roma, qual è il piano di Macron? Rafforzare ulteriormente il suo alleato Haftar, blindarlo. Proverà dunque a ridimensionare i vari attori che in Libia imbastiscono le loro relazioni nel quadro del piano dell’Onu. Perciò la Francia ha tutto l’interesse ad accelerare il percorso verso le elezioni. […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×