/ di

Andrea Valdambrini Andrea Valdambrini

Andrea Valdambrini

Giornalista

Dopo un dottorato in filosofia a Roma e una carriera universitaria mai iniziata, forse perché non voluta fino in fondo, capisco che della scrittura non posso proprio fare a meno. Collaboro con un sito web di cultura politica, passo per Il Riformista, dove mi occupo di Cultura, occasionalmente Esteri – e approdo al Fatto Quotidiano praticamente dall’inizio, scrivendo da Londra, città in cui vivo, tutto quello che posso sulla politica e la società inglesi. Fra le troppe cose di cui non posso fare a meno citerei il nuoto, il rigore del pensiero e le opere di Mozart. Se sto cominciando a capire che mestiere farò da grande non so ancora in quale parte d’Europa vivrò.

Articoli Premium di Andrea Valdambrini

Mondo - 15 novembre 2018

“Salvare, salvarsi: il rebus della mia Germania”

Chi non farebbe di tutto per salvare la vita degli altri, qualora essa fosse messa in pericolo? Ma l’istinto all’altruismo si scontra con quello del limite. Soprattutto quando soccorrere un solo naufrago non è abbastanza, ma salvarli tutti, oltre a non essere fattibile, comporterebbe un rischio troppo grande. È il dilemma di Rike, medico di […]
Economia - 8 novembre 2018

Finta laurea, si autosospende il deputato Ue Valli

Autosospeso, ma non espulso dal Movimento, almeno per ora. Della vicenda dell’eurodeputato Marco Valli si occuperanno i Probiviri del Movimento 5 Stelle, l’organo disciplinare composto dal senatore Vito Crimi, dalla collega Nunzia Catalfo e dal deputato Jacopo Berti. In un’inchiesta sui curricula dei deputati europei del Sole 24 Ore, martedì era emerso come il 33enne […]
Mondo - 1 novembre 2018

“Merkel, la Germania è stanca. Ora la Cdu può farla cadere”

“La Cancelliera è al potere da troppo tempo. Ormai è esausta. E molti tedeschi sono stanchi di lei. Ma soprattutto, hanno un desiderio molto forte, che si può esprimere solo con un termine: quello di cambiare”. Giovanni Di Lorenzo è direttore di Die Zeit, settimanale tedesco con sede ad Amburgo. Dopo le sconfitte in Baviera […]
Mondo - 16 ottobre 2018

“Punito l’urlatore, ma per Berlino non cambia molto”

Tobias Piller è corrispondente in Italia del quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung (Faz). Come valuta il risultato bavarese? Il forte calo dei cristiano-sociali (Csu) è stato determinato in gran parte dell’atteggiamento del ministro degli Interni Horst Seehofer. Questo perché Seehofer ha usato la tattica di alzare la voce e tirare la corda, senza però ottenere risultati […]
Mondo - 14 ottobre 2018

George, speculatore-filantropo tra sterline, lire, Ong e filosofia

“Fai in modo che questo possa essere il suo ultimo sorriso”. Grandi manifesti con l’immagine di un sinistramente sorridente Soros – simili a quelli della propaganda antisemita di nazista memoria – sparsi lungo i viali di Budapest hanno fatto da cornice alla vittoriosa campagna elettorale di Viktor Orbán la scorsa primavera. Durante uno dei principali […]
Economia - 7 ottobre 2018

Oggi tutti “europeisti”, ieri bocciati dall’Unione

Chi fa l’europeista e pensa che quella sul Def sia una rarità o una pratica straordinaria, rischia di rimanere deluso. Sono al momento ben 64 le procedure d’infrazione aperte verso l’Italia. Le inadempienze contestate al nostro Paese dalla Commissione Ue e non ancora risolte coprono un arco temporale che spazia dal 2003 fino a oggi: […]
Economia - 4 ottobre 2018

Il prof all’Ue: “Non ci sarà nessuna Italexit”

Sale in cattedra di fronte agli europarlamentari italiani, Paolo Savona, per ascoltarli, certo, ma anche per esprimere chiaramente due concetti. Intanto che il governo italiano punta alla crescita economica e che quindi, per ottenere tale obiettivo, Roma indica come prioritario un orizzonte europeo in cui la politica monetaria non sia più svincolata da quella fiscale. […]
Mondo - 24 settembre 2018

Quanti guai: Trump così lascia a secco gli aiuti a Ramallah

Tempi duri per gli aiuti alla Palestina, che passano in gran parte attraverso l’ Unrwa, agenzia Onu per i rifugiati della Striscia di Gaza, della Cisgiordania e quelli di Paesi vicini come Libano, Giordania e Siria. A gennaio l’amministrazione Trump aveva già deciso di ridurre a metà gli aiuti (65 milioni di dollari su 125 […]
Politica - 23 settembre 2018

Piccoli leader crescono: la nuova destra europea

Destra nuova, volti nuovi. Già al suo sorgere, la cosiddetta alt-right americana di Bannon e Trump, portò alla ribalta in Europa figure lontane dalla scena del potere come Marine Le Pen, Nigel Farage o Matteo Salvini. Ma per movimenti in crescita di consensi e alla ricerca di sintonia con un elettorato poco ideologizzato, la presenza […]
Mondo - 16 settembre 2018

Arriva il fuso pazzo: neppure l’orologio unisce più l’Europa

C’era una volta, il meridiano centrale europeo. Da Madrid a Berlino, da Stoccolma a Roma, cambiano le lingue, il clima, il cibo ma non l’ora, che è stessa ora per tutti. Certezza che potrebbe presto svanire. Se la corsia preferenziale voluta dalla Commissione europea sarà rispettata, una nuova direttiva Ue porterà entro l’aprile 2019 all’abolizione […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×