/ di

Andrea Scanzi Andrea Scanzi

Andrea Scanzi

Giornalista e scrittore

Nato ad Arezzo nel 1974. Ho firmato l’autobiografia di Roberto Baggio, la biografia di Ivano Fossati, un saggio su Beppe Grillo, due bestsellers sul vino. Premio Nazionale Paolo Borsellino e Premio Lunezia con ‘Gaber se fosse Gaber’, spettacolo da me scritto e interpretato, in tour dal 2011 al 2013. Ne ho scritto un altro, ‘Le cattive strade’, con Giulio Casale: dedicato a Fabrizio De André, è tuttora in tour. A luglio 2012 è stata pubblicata la ristampa di Ve lo do io Beppe Grillo (prefazione di Marco Travaglio), uscito una prima volta nell’aprile 2008. A novembre 2013, per Rizzoli, è uscito Non è tempo per noi (Bur Bestsellers Rizzoli, cinque edizioni). Ad aprile 2015, per Rizzoli, è uscito il mio primo romanzo La vita è un ballo fuoritempo (sei edizioni). Nel novembre 2016 è uscito il mio secondo romanzo, I migliori di noi, Rizzoli (tre edizioni).

Articoli Premium di Andrea Scanzi

Commenti - 20 febbraio 2018

Annina Ascani: gli show si pagano, le “gittate” no

Giorni fa, Annina Ascani ha scoperto l’acqua calda: gli spettacoli si pagano. Una rivelazione sconvolgente. Convinta d’avere l’asso nella manica, ha calato il due di picche quando la briscola è quadri sostenendo che il Fatto si è fatto comprare lo spettacolo (Renzusconi, nello specifico) dai 5Stelle a Foligno. Che è verissimo, per il motivo molto […]
Commenti - 13 febbraio 2018

Gasparri “The Man” e quel neurone che attacca Favino

Come molti sanno, il presto 62enne Maurizio Gasparri è la prova vivente di come la Teoria dell’evoluzionismo di Darwin abbia non poche falle nel sistema. Luttazzi diceva che Gasparri è l’unico convinto che le sliding doors dei supermercati si aprano solo per coincidenza quando ti avvicini, e verosimilmente non era una battuta. Costante vittima di […]
Commenti - 7 febbraio 2018

Sanremo Anzaldi è una sorta di caricatura, ma arrogante

Trovo veramente ridicola la posizione assunta da Michele Anzaldi del Pd che grida alla violazione della par condicio solo perché Andrea Scanzi è stato chiamato a far parte della giuria di esperti da Baglioni. In che cosa consista la violazione della par condicio l’illustre Anzaldi non lo spiega per bene, ma l’assunto del pidino è […]
Commenti - 6 febbraio 2018

Rotondi, lo scudo umano che torna sempre di moda

Gianfranco Rotondi è l’alluce valgo del centrodestra italiano. Politico immarcescibile, a dispetto di un talento direttamente proporzionale alla penuria effettiva di consenso, questo democristiano di terza fascia è sempre lì. Non casca mai. Si nasconde quando deve, si inabissa quando serve. E torna a batter cassa, puntuale come le tasse, quando c’è da chiedere una […]
Politica - 6 febbraio 2018

Io con Waters, lui con Nardella

Ringrazio l’ineffabile Michele Anzaldi, il “bravo” di Renzi e il Gasparri che non ce l’ha fatta, per l’affetto e la pubblicità gratuita. Le sue parole, puntualmente dadaiste, avrebbero avuto senso se fossi stato invitato per fare un monologo politico, magari un pezzo del mio spettacolo di successo (tiè) Renzusconi: non certo se, come accadrà, andrò […]
Commenti - 30 gennaio 2018

Dal M5S a Tsipras a FN: una transfuga chiamata De Pin

Una delle cose più difficili da fare è tenere il conto dei transfughi in Parlamento: non si riesce proprio a stargli dietro. A fine luglio 2017, i voltagabbana erano 517. Poi sono aumentati ancora. Una cifra abnorme, che ribadisce la bassezza infinita di questa legislatura fortunatamente finita (ma la prossima potrebbe essere persino peggiore: daje). […]
Commenti - 27 gennaio 2018

Alessia Rotta, il Rosatellum e la slavina sul Pd

Due mattine fa ero a L’aria che tira. Ho accettato unicamente perché, tra gli invitati, c’era Alessia Rotta. Assieme al salumaio della Rassinata e a Jimmy Il Fenomeno, è la mia statista di riferimento. Per distacco. Lei non è solo un politico: Lei è un faro nella notte. Lei è un “carro armato a vele […]
Commenti - 23 gennaio 2018

Beatrice Lorenzin e il partito del nulla generato dal nulla

A dispetto delle molte critiche, Beatrice Lorenzin va difesa e anzi amata: il solo fatto che una come lei sia stata confermata ministro per tre governi di fila, peraltro uno peggiore dell’altro, ci insegna che tutto è possibile. E di questo dobbiamo esser lieti, giacché nulla nella vita ci è precluso a prescindere. Prim’ancora che […]
Commenti - 17 gennaio 2018

Jurassic Silvio, vince perché la destra non cambia

Immaginate un alieno sfigato. Molto sfigato. Così sfigato da cadere sulla Terra, e precisamente in Italia, nel 1994. L’alieno si trova davanti Berlusconi & derivati e pensa: “Mamma mia, come son messi male questi qui!”. Poi vede che quelli lì vincono le elezioni e pensa: “In questo paese stanno davvero male, io me ne vado”. […]
Commenti - 16 gennaio 2018

Michel Martone, la nostalgia dello champagne

Sabato sera, prima di andare da Rosario Dawson per la sessione sadomaso del weekend, ho notato che in tivù c’era Michel Martone. Non lo vedevo da un po’. Era ospite di Otto e mezzo. Diceva che l’accesso gratuito all’Università, senza tasse da pagare come propongono i bolscevichi di Liberi e Uguali, non gli piace. E […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×