/ di

Andrea Scanzi Andrea Scanzi

Andrea Scanzi

Giornalista e scrittore

Nato ad Arezzo nel 1974. Ho firmato l’autobiografia di Roberto Baggio, la biografia di Ivano Fossati, un saggio su Beppe Grillo, due bestsellers sul vino. Premio Nazionale Paolo Borsellino e Premio Lunezia con ‘Gaber se fosse Gaber’, spettacolo da me scritto e interpretato, in tour dal 2011 al 2013. Ne ho scritto un altro, ‘Le cattive strade’, con Giulio Casale: dedicato a Fabrizio De André, è tuttora in tour. A luglio 2012 è stata pubblicata la ristampa di Ve lo do io Beppe Grillo (prefazione di Marco Travaglio), uscito una prima volta nell’aprile 2008. A novembre 2013, per Rizzoli, è uscito Non è tempo per noi (Bur Bestsellers Rizzoli, cinque edizioni). Ad aprile 2015, per Rizzoli, è uscito il mio primo romanzo La vita è un ballo fuoritempo (sei edizioni). Nel novembre 2016 è uscito il mio secondo romanzo, I migliori di noi, Rizzoli (tre edizioni).

Articoli Premium di Andrea Scanzi

Commenti - 16 ottobre 2018

I tre oppositori che fanno il gioco di Matteo Salvini

Matteo Salvini regala vagonate di argomenti ai suoi detrattori. Sfortunatamente molti di loro sono così insopportabili e anacronistici da fare il gioco del leader della Lega. Il quale, infatti, cresce. Diamo qui tre brevi identikit di altrettanti anti-salviniani assai penosi. Li si racconterà in ordine decrescente, dal più prescindibile al più celebrato. Il primo è […]
Politica - 11 ottobre 2018

Salvimaio, la strategia “cinica” di continuare a ingoiare rospi

Nelle tante analisi attorno al Salvimaio, mi stupisce come non compaia quasi mai la parolina magica che spiega la scelta dei 5 Stelle: cinismo. Senz’altro, quando si è trattato di accettare il contratto (e quindi il governo) con la Lega, molti 5 Stelle hanno ascoltato la loro ambizione. Comprensibile: se sei anni fa avessero detto […]
Commenti - 9 ottobre 2018

Il candidato Richetti esattamente a metà tra Matteo e Renzi

Matteo Richetti si è ufficialmente candidato al ruolo di segretario del Pd. Nulla di clamoroso: prevederlo era facilissimo. Il Matteo dotato del Pd, con quel suo tono furbamente autocelebrativo, ha detto: “Mi hanno chiesto se fossi matto. La vera follia è starsene con le mani in mano mentre questo Paese è governato da Salvini e […]
Commenti - 6 ottobre 2018

La dura vita del gufo sotto il Salvimaio

Assai dura la vita del Gufo al tempo del Salvimaio: tutto il giorno speso a sperare che il governo attuale sbagli e sfasci qualcosa. Per uno dei molti contrappassi cari alla storia, i gufi più indemoniati sono i renziani, ovvero quelli che tra 2014 e 2016 accusavano chiunque non fosse dalla loro parte di “gufare”. […]
Commenti - 4 ottobre 2018

Caro Saviano, a quando le cavallette?

Roberto Saviano ha saputo costruirsi un bel ruolo: quello di “Re dei buoni”. L’ultima tappa della sua crociata è la difesa del sindaco di Riace, anche – e soprattutto – dopo l’arresto. Ad agosto diceva: “Mimmo Lucano è un modello. Ripartiamo da qui per organizzare una nuova Resistenza”. Nell’ordinanza di custodia cautelare, il gip della […]
Commenti - 2 ottobre 2018

Ermini, l’uomo senza qualità da Renzi al Csm

“Sono intorno a noi (…)/ A far promesse senza mantenerle mai se non per calcolo/ Il fine è solo l’utile, il mezzo ogni possibile/ (…) Nella logica del gioco la sola regola è esser scaltro/ (…) Sono tanti, arroganti coi più deboli/ zerbini coi potenti, sono replicanti/ Sono tutti identici, guardali/ stanno dietro a maschere […]
Commenti - 25 settembre 2018

Silvio e il tramonto di un leader orfano di se stesso

C’è un momento in cui devi smettere, possibilmente all’apice, e quel momento non lo “senti” mai. O forse lo senti, ma proprio per questo ti ostini ad andare avanti, illudendoti che il tempo non sia passato. Capita ai campioni, anche quelli più grandi, e pure ai malati di onnipotenza. Quindi anche a Silvio Berlusconi. È […]
Commenti - 18 settembre 2018

Orfini e il prodigio mancato: sembrava aver detto il giusto

Sabato scorso è accaduto un prodigio inaudito: Matteo Orfini è parso dire qualcosa di sensato. Addirittura condivisibile. L’evento, di cui certo si occuperanno i libri di storia, ha stupito milioni di persone in Italia e ancor più nel mondo, perché Orfini è da sempre idolo delle folle e delle masse, che varca con agio i […]
Commenti - 13 settembre 2018

Renzi e il senso dell’umorismo che uccide (il Pd)

Sempre lucido e simpatico come lui solo sa, Matteo Renzi continua a regalarci perle. Ormai, più che un uomo, pare un mesto compendio dell’infelicità. Non sa più cosa fare. Smette, anzi no. Si dimette, anzi no. Gioca a tennis e sta zitto due anni, anzi no. Va in tour per insegnare al mondo come perdere […]
Commenti - 11 settembre 2018

Toninelli, il ministro carabiniere “uscito dall’uovo di Pasqua”

“Il ministro è un bugiardo e deve dimettersi”. La frase era indirizzata a Danilo Toninelli. Pensiero legittimo e non così isolato. Solo che a pronunciarla, con la consueta ars retorica da venditore di pentole irrisolto, è stato Matteo Renzi. E sentire Renzi che dà del bugiardo a qualcuno è quasi come immaginare Ted Bundy che […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×