/ di

Alessandro Marescotti Alessandro Marescotti

Alessandro Marescotti

Presidente Peacelink

Sono nato nel 1958 a Taranto, dove insegno in una scuola media superiore. Nel 1991 sono stato fra i fondatori di PeaceLink, una rete telematica ecopacifista di cui sono attualmente presidente. Ho scritto il libro “Telematica per la pace” (Apogeo, 1996) con Carlo Gubitosa ed Enrico Marcandalli e “Apri una finestra sul mondo” (Multimage, 1997) con il missionario Renato Kizito Sesana, Enrico Marcandalli e i miei studenti. Assieme a mio figlio Daniele ho elaborato un testo dal titolo “Storia della pace” (è un e-book scaricabile da www.peacelink.it/storia). Dal 2005 mi occupo dell’inquinamento da diossina della mia città. Con i miei studenti ho proposto nel 2011 un legge per la certificazione degli alimenti “dioxin free”. In questi anni mi sono occupato in particolare di cittadinanza attiva e di democrazia elettronica. Recentemente ho ritirato a Ravenna un “Premio Honoris Causa” per Giornalismo d’Inchiesta.

Blog di Alessandro Marescotti

Cronaca - 6 novembre 2018

Taranto, crolla l’arcata dell’acquedotto del Triglio. Così l’inquinamento sbriciola monumenti

Dopo aver convissuto per più di mezzo secolo con le polveri e i vapori della vicina cokeria, è crollata. A Taranto ha ceduto un’arcata dell’acquedotto romano del Triglio. L’acquedotto romano si trova sulla destra percorrendo la strada fra il quartiere Tamburi di Taranto e il comune di Statte. Sulla sinistra invece c’è il muro di cinta […]
Ambiente & Veleni - 22 ottobre 2018

Decreto Genova, dopo gli idrocarburi anche la diossina nei fanghi sui terreni agricoli

Oggi alla Camera dei Deputati (in Commissione Ambiente) tenteranno di far passare una norma pericolosa che consentirà di spandere nei terreni fanghi con elevatissime concentrazioni di diossina. Dopo gli idrocarburi nel decreto Genova, ci infilano anche la diossina. Proprio così. La cosa è stata già segnalata dai Verdi. Ma occorre ritornarci perché l’allarme è più che fondato alla […]
Ambiente & Veleni - 15 ottobre 2018

Decreto Genova, fanghi con idrocarburi in agricoltura. Un esperimento chimico sui cittadini

Il Governo ha inserito nel decreto Genova un articolo che nulla ha a che fare con Genova. È l’articolo 41 del dl 28 settembre 2018 n. 109. Tale articolo autorizza a spandere fanghi con idrocarburi nei campi, suscitando le reazioni di chi teme che questa norma possa costituire un pericolo per la salute, essendo alcuni […]
Ambiente & Veleni - 6 settembre 2018

Ilva, da ‘chiudere gli impianti fuori norma’ all’accordo. Impressionante cambio di linea M5s: errore fidarsi

Il cambio di linea del M5s sull’Ilva è impressionante. Dopo aver sfiorato il 50% a Taranto incassando i voti di coloro che ne volevano la chiusura, adesso è il momento del cambiamento. Governo del cambiamento appunto. Il Movimento 5 stelle parlava il 5 maggio 2018 di “un percorso criminale durato 12 decreti legge che prevede […]
Ambiente & Veleni - 31 marzo 2017

Taranto, il Consiglio comunale boccia l’Osservatorio mortalità: ‘Non serve’

A Taranto il Consiglio comunale ha votato contro l’istituzione dell’Osservatorio mortalità in tempo reale, un osservatorio proposto a costo zero da un gruppo di studiosi dell’Università di Bari. L’Osservatorio era già stato proposto nella Giunta comunale n.11/2016 del 28 giugno 2016, ma non era passato. La proposta è allora stata reiterata in sede di Consiglio […]
Ambiente & Veleni - 22 febbraio 2017

Non solo Ilva, viaggio fra gli ecologisti eretici nell’Italia inquinata. Segnalate le vostre storie

Nel corso della mia attività con PeaceLink ho avuto modo di scoprire l’attività di molti attivisti ambientali e vorrei sfruttare questo spazio per parlare di alcune esperienze degne di essere raccontate. In Italia c’è una varietà di esperienze non ancora conosciute come invece meriterebbero. Esperienze che non rientrano sotto l’ombrello delle classiche associazioni ambientaliste. Sono esperienze […]
Lavoro & Precari - 1 febbraio 2017

Ilva, il rilancio è illusorio. Se i politici ci credono, mettano i soldi dei loro stipendi

Ma come? Mettono in cassa integrazione cinquemila lavoratori proprio ora? Non avevano detto che Ilva stava risalendo la china? Ma si dimenticavano due cose importanti. Primo. Questa fabbrica ha una caratteristica strutturale: va comunque in perdita se produce sotto i sette milioni di tonnellate/anno. Non ci sono le condizioni per produrre di più perché il […]
Ambiente & Veleni - 3 dicembre 2016

Ilva Football Club, la squadra dei morti da polveri sottili

Vi racconto una storia. I ragazzi del quartiere Tamburi di Taranto giocavano in un campo di pallone pieno di una strana polvere grigia e rossa. Il campo sorgeva a poche decine di metri dall’acciaieria ma tutti ci giocavano incuranti del pericolo. La polvere copriva il campo da gioco come un manto protettivo contro le cadute, […]
Ambiente & Veleni - 7 settembre 2016

Ilva, a Taranto la vita dei cittadini è ancora in pericolo

Dall’epidemiologia arriva una conferma aggiornata della situazione molto critica a Taranto. E’ tutto in inglese. Sono studi presentati a Roma nell’ambito del congresso internazionale di epidemiologia Isee 2016. Abbiamo individuato, parzialmente tradotto e pubblicato su PeaceLink i dati aggiornati su Taranto negli aspetti salienti. Emergono adesso elementi molto gravi su Taranto che tendono a confermare quelli presentati […]
Economia & Lobby - 22 aprile 2016

Ilva e acciaio cinese: dazi sì, dazi no?

“Se i consumatori non hanno appetito non si può dare la colpa a chi produce cibo”, ha dichiarato la Cina. La metafora riguarda lo squilibrio fra domanda e offerta di acciaio mondiale, assai sbilanciato (ormai da anni) dalla parte dell’offerta. Ed è scontro sul mercato globale dell’acciaio. “Il vertice di alto livello organizzato lunedì dall’Ocse a Bruxelles è […]
Corte Ue: “Italia recuperi Ici non pagata dalla Chiesa”. Respinto ricorso sull’Imu
Maltempo, 11 Regioni chiedono lo stato di emergenza. Fiume Po in piena: a Torino allagati Murazzi [FOTO]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×