/ di

Angela Corica Angela Corica

Angela Corica

Giornalista

Sono nata con la passione del giornalismo. Amo scrivere e pian piano mi sono convinta che questo mestiere sia uno dei migliori mezzi di denuncia sociale. La passione è alla base di ogni mia esperienza. Testarda come ogni calabrese che si rispetti, sono nata il 21 agosto 1984 in un paesino della Piana di Gioia Tauro, Cinquefrondi. Ho una straordinaria capacità di cacciarmi nei guai ma continuo a ripetere a me stessa che la professione come la vita vanno vissute pienamente. Durante il mio percorso di crescita professionale, hanno tentato più volte di mettermi i bastoni fra le ruote. Ma oltre che testarda sono anche combattiva! Ho proseguito gli studi a Cosenza, dove mi sono laureata in Filosofia e Scienze della Comunicazione con una tesi sul “linguaggio mafioso”. E continuo a ricercare e studiare storia evoluzione delle organizzazioni criminali. Sono certa che la conoscenza del fenomeno sia indispensabile, serve per contrastarlo concretamente.

Dopo l’esperienza di tre anni nella redazione di Gioia Tauro del quotidiano “Calabria Ora” ho lavorato per diversi siti d’informazione locale e nazionale. E in questi anni la mia vera scuola è stata la strada. Oggi, dopo tre anni, continuo a collaborare per il progetto Malitalia, un blog e una associazione culturale, nati a seguito dell’esperienza dell’omonimo libro che racconta l’Italia tra “disperazione e speranza”. Sono fra gli autori dell’e-book su Matteo Messina Denaro, il boss latitante di Cosa nostra, edito Malitalia. Attualmente vino a Roma e sono capo dell’Ufficio stampa di Fedir Sanità (la Federazione dei dirigenti e direttivi delle Asl e AO) e di Unadis (l’Unione nazionale dei dirigenti dello Stato). Collaboro anche con ilfattoquotidiano.it, ed oggi eccomi sul blog. Cosa voglio raccontare? La società, quello che accade intorno a me, il malaffare ma anche la parte sana di questo Paese. Perché esiste certamente anche una Italia seria e laboriosa. Realtà che da parte mia non saranno mai cucite col filo della retorica, ma sempre spinta a capire un mondo che è in continua evoluzione. Scoprirne la dinamica e il meccanismo. La verità, insomma. Perché la verità, come diceva Gramsci è Rivoluzionaria.

Blog di Angela Corica

Mafie - 5 dicembre 2017

Se le donne di mafia smettono di essere solo ‘sorelle d’omertà’

Nel linguaggio mafioso non esiste un termine preciso che indica il ruolo delle donne all’interno delle organizzazioni criminali. Non c’è, insomma, al pari dell’uomo d’onore, la donna d’onore. Né ci sono particolari rituali di affiliazione per il gentil sesso, basta essere moglie di… sorella di… figlia di… per entrare nell’Olimpo criminale ma senza avere un […]
Mafie - 31 ottobre 2017

Roma, l’ex camorrista alla Festa del Cinema. Perché anch’io ho lasciato quel palco

“Roma ‘Camorriste’ alla Festa del cinema diventa scontro. Giornaliste lasciano la sala”. È questo il titolo di alcuni articoli pubblicati ieri sui maggiori quotidiani italiani, in merito a quanto accaduto in occasione della presentazione in anteprima di “Camorriste”, al via su Crime+Investigation, la docuserie di donne che sono state figure di spicco della camorra. Una […]
Lavoro & Precari - 14 giugno 2017

Porto Gioia Tauro, 400 lavoratori a rischio licenziamento. Quale futuro per questo hub?

Al Ministero delle Infrastrutture continua la discussione per decidere del futuro dei lavoratori del Porto di Gioia Tauro. Lo spettro del licenziamento per molti dei dipendenti torna ad aleggiare con prepotenza. Se non si trova un accordo entro il 15 luglio, l’azienda terminalista Mct invierà le lettere di licenziamento per circa 400 dipendenti in esubero ancora non […]
Mafie - 4 aprile 2017

Figlia del boss suicida, Maria Rita Logiudice è morta di solitudine

Il ruolo delle donne nel contesto mafioso è un fenomeno ancora da studiare in ogni sua sfaccettatura. Donne sono le mogli dei boss che spesso sanno tutto, ascoltano i discorsi dei propri mariti che parlano ad altri mafiosi, custodiscono i segreti dell’organizzazione criminale e, come abbiamo visto in numerose operazioni, spesso sono anche complici, svolgendo […]
Donne - 13 marzo 2017

Stuprata dal branco, è ancora ‘una puttana’ per il paese. E sui social critiche a Le Iene

“Avevo tanta paura, il mio cuore batteva forte. Volevo solo che finisse presto tutto. Quando sono arrivata a casa sono entrata nel bagno ho cominciato a lavarmi, a strofinarmi e ho visto che c’era del sangue”. Queste parole sono state pronunciate ieri sera durante il servizio de le Iene da Anna Maria Scarfò, la giovane […]
Lavoro & Precari - 18 novembre 2016

Concorsi, il pasticciaccio dei dirigenti ‘idonei’ nei ministeri: gli incarichi vanno agli esterni

Fra le tante novità della prossima riforma della dirigenza pubblica, sembra finalmente arrivare un nuovo metodo di selezione per l’accesso alla dirigenza tramite il corso-concorso bandito dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione. Il decreto Madia, infatti, nell’eliminare ogni proroga di validità per le graduatorie oggi esistenti, dispone che le graduatorie finali del concorso di accesso al corso-concorso, nonché […]
Donne - 21 settembre 2016

Melito di Porto Salvo come Franzen, quale ‘Libertà’ per le vittime?

Leggendo proprio in questi giorni il libro di Jonathan Franzen Libertà, ho subito pensato alla storia della 13enne di Melito Porto Salvo, violentata per più di due anni da parte del branco. Ho soprattutto meditato sul silenzio della madre che sapeva ma ha taciuto e sulla reazione della comunità locale. Perché poi le storie non sono […]
Economia & Lobby - 12 agosto 2016

Dirigenti pubblici, contro gli inamovibili non può nulla neanche il rottamatore Renzi

La rivoluzione renziana sulla dirigenza pubblica tarda ad arrivare. Dal suo insediamento ad oggi, il premer non ha fatto altro che annunciare cambiamenti epocali che, in realtà, non si trovano nemmeno sulla carta. Ho seguito molto da vicino l’iter di Riforma e mi aspettavo un vero cambiamento della PA, che tutti chiedono da oltre 20 […]
Giustizia & Impunità - 16 luglio 2016

Uranio impoverito, la Difesa può ignorare una sentenza del Consiglio di Stato? Il caso di Lorenzo Motta

Dopo 8 cicli di chemioterapia e 35 di radiofrequenza il corpo di un uomo subisce uno stress così forte che è davvero difficile riprendere una vita normale. Talvolta, come nel caso di Lorenzo Motta – ex sottocapo della Marina militare tornato dalle missioni all’estero con il linfoma di Hodking, la terapia isola il male, anche […]
Cronaca - 7 luglio 2014

Oppido, il potere dei boss e l’inchino della statua della Madonna

“Vi invito a prendere a schiaffi il giornalista che è in fondo alla chiesa”.Don Benedetto Rustico non ha dubbi e, piuttosto che dissociarsi da quell’inchino fatto dai fedeli davanti alla casa del boss di Oppido Mamertina, invita la comunità a prendersela con il giornalista del Fatto Quotidiano che sta cercando di fare il suo lavoro. […]
Dell’Utri, il tribunale di Sorveglianza si riserva sugli arresti domiciliari. L’ex senatore: “Sono stanco”
Mafia, l’appunto dimenticato nello studio di Giovanni Falcone: “Berlusconi paga i boss di Cosa nostra”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×