Con l’adesione di Svezia e Finlandiaormai prossima dopo la rimozione del veto della Turchia – la Nato sarà “più forte e sicura”, dice il presidente Usa Joe Biden aprendo il summit dell’Alleanza atlantica a Madrid insieme al segretario generale Jens Stoltenberg. E annuncia, come anticipato alla stampa dal suo consigliere Jake Sullivan, che gli Stati Uniti “miglioreranno la loro postura di difesa in Europa per rafforzare la nostra sicurezza e rispondere alle sfide”, anche attraverso “un rafforzamento delle forze di rotazione nel Baltico e un dislocamento di difese aeree aggiuntive, insieme ad altre capacità, in Italia e in Germania“. In particolare, ha comunicato poco dopo il Pentagono, gli Usa invieranno nel nostro Paese un battaglione per la difesa aerea a corto raggio composto da 65 militari, unità subordinata a un battaglione analogo stanziato in Germania (dove arriveranno in totale quattro battaglioni e 625 uomini).

“Oggi lanciamo un messaggio: la Nato è forte e unita”, ha detto Biden a Madrid. “Un attacco a uno di noi è un attacco a tutti noi. La Nato è più necessaria che mai e per questo voglio ringraziare Jens (Stoltenberg) per il suo lavoro per rafforzare l’Alleanza”. Dopo poche ore è arrivata la rezione di Mosca: la Russia “non lascerà senza risposta” la decisione di Biden, ha fatto sapere il viceministro degli Esteri Sergei Ryabkov. Citato dall’agenzia Interfax, Ryabkov avverte che Mosca ha “la capacità e le risorse” per reagire all’aumento della presenza militare: la Russia “non è intimidita” dalla mossa, ha detto, affermando che Washington “avrebbe potuto evitare questa escalation”. In serata ha parlato il presidente Vladimir Putin affermando che “La Russia risponderà in modo speculare alla Nato in caso di dispiegamento di infrastrutture militari in Svezia e Finlandia”. “Non abbiamo nulla di cui preoccuparci per quanto riguarda l’adesione di Finlandia e Svezia alla Nato”, sottolinea Putin. “Dovrebbero capire che prima non c’erano minacce per loro, e ora nel caso di un dispiegamento di contingenti militari e di infrastrutture della Nato saremo costretti a rispondere in modo speculare e creare le stesse minacce ai territori da cui vengono create minacce per noi”, spiega il presidente russo. “Non c’è stato nessun attacco terroristico a Kremenchuk” ha poi detto Putin aggiungendo che “Le forze russe stanno avanzando in Ucraina e stanno raggiungendo gli obiettivi previsti dall’operazione militare speciale”

Nel punto stampa a Madrid, Biden ha ricordato l’invio all’inizio dell’anno di “altri ventimila soldati in Europa per rafforzare l’Alleanza e per rispondere alle mosse russe”, portando il totale degli effettivi a centomila. E ribadisce, come aveva già detto martedì dopo il bilaterale con il premier spagnolo Pedro Sánchez, che Washington lavorerà “per aumentare da quattro a sei i cacciatorpedinieri della Marina americana di stanza in Spagna per la nostra base navale di Rota“, in Andalusia. In Polonia, spiega invece, “stabiliremo un quartier generale permanente del corpo dell’esercito degli Stati Uniti e un irrobustimento dell’interoperabilità della Nato in tutto il mondo”, e lì “manterremo una brigata di rotazione aggiuntiva di tremila combattenti”, accanto a un’altra da cinquemila che si stabilirà in Romania. Infine, saranno inviati “due squadroni” aggiuntivi di F-35 nel Regno Unito, presso la base dell’aviazione britannica di Lakenheath.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ucraina, il momento in cui il missile ha colpito il centro commerciale di Kremenchuk

next
Articolo Successivo

Assalto Capitol Hill, il racconto dell’assistente di Trump: “Tentò di prendere il volante dell’auto, poi ha afferrato l’agente dei servizi segreti” – Video

next