E se Brad Pitt si ritirasse dalle scene? Se sia una provocazione o una boutade estiva è presto per dirlo, ma a 58 anni la star hollywoodiana confessa di stare meditando di mollare il cinema per dedicarsi ad altro. «Penso di essere arrivato all’ultima tappa della carriera, il semestre o trimestre finale», ha confessato l’attore in una lunga intervista a GQ, che gli ha dedicato la copertina del numero di agosto. Per lui è davvero già arrivato il momento dell’addio alla recitazione?

BRAD PITT SI VUOLE RITIRARE DALLE SCENE – Dopo trent’anni di successi e una carriera a vertici del cinema blockbuster, Brad Pitt potrebbe dunque fare il “baby pensionato”, mollare tutto e dedicarsi all’arte, in particolare alle sue amate sculture. Se l’addio alle scene sia davvero concreto è difficile dirlo, intanto lui ci pensa seriamente. «Cosa racconterà questo capitolo? Come voglio strutturarlo?», si interroga. «In questo momento il più grande regalo della vita è la gioia. Prima mi muovevo sempre con le correnti, andando alla deriva. Adesso mi sento felice», confessa. Certo, prima del ritiro ha altri progetti da portare a termine, a cominciare da due film in uscita, entrambi con Margot Robbie: il primo è Bullet Train, al cinema dal 25 agosto, il secondo Babylon, a dicembre. In veste di produttore, con la sua Plan B Entertainment, usciranno poi Donne che parlano, adattamento del romanzo di Miriam Toews, e Blonde, il film Netflix sulla vita di Marilyn Monroe. La panchina al giardinetto può aspettare.

LA DIPENDENZA DALL’ALCOL E LA DEPRESSIONE – Ma l’intervista a Gq è anche l’occasione per una serie di confessioni a cuore aperto. A cominciare da quelle sulla dipendenza da alcol e sigarette. Il punto di rottura? Il divorzio da Angelina Jolie, nel 2016. Prima ha lavorato sul vizio del bere, passando circa un anno e mezzo in un centro di riabilitazione fino a diventare totalmente sobrio, mentre durante la pandemia ha eliminato di colpo il fumo di sigarette. L’attore ha ammesso poi di aver sofferto di depressione (oltre che di solitudine). «Credo di aver passato anni con una leggera depressione e solo dopo averci fatto i conti, cercando di accettare tutti gli aspetti di me stesso, il bello e il brutto, che sono stato in grado di catturare quei momenti di gioia», ammette oggi. Tra le cose che lo fanno stare bene, c’è l’arte: «Sono una di quelle creature che parlano attraverso l’arte. Tutto ciò che voglio è creare. Quando non lo faccio, mi sembra di morire». Le sue passioni? La scultura, tanto che in pandemia ha imparato a lavorare la ceramica, e la lavorazione di mobili in legno.

IL RAPPORTO COMPLESSO COI FIGLI (E LA FUGA DI SHILON) – In tutto questo non poteva non esserci spazio per i figli, a causa dei quali va avanti da anni un contenzioso legale con l’ex moglie Angelina Jolie, che ha riottenuto la custodia esclusiva dopo un iniziale accordo su quella congiunta. L’attore, che ha solo diritto di visita, ha spiegato di appoggiare totalmente i propri figli e ciò che li rende felici. «Sono abbastanza grandi ora da prendere delle decisioni e non sarò da ostacolo», aveva spiegato qualche mese fa. E proprio in questi giorni è trapelata la notizia che la sedicenne Shiloh – per altro protagonista di un video su YouTube in cui sfodera le sue doti di ballerina, mostrando talento e padronanza delle scene – sarebbe scappata di casa per trascorrere più tempo con il padre: si sussurra infatti che la ragazza sia l’unica ad avere un rapporto stretto con Pitt, mentre i figli più grandi della coppia, Maddox e Pax, da tempo hanno chiuso ogni tipo di contatto con lui.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Michelle Hunziker, Aurora e Eros Ramazzotti tutti insieme nel video di “Ama”: “L’amore cambia, si evolve, ma è sempre amore”

next