Ora è ufficiale: da lunedì 20 giugno Giorgia Cardinaletti debutterà alla conduzione dell’edizione serale del Tg1. Il caos scoppiato pochi giorni fa, con il rifiuto di Francesco Giorgino, Emma D’Aquino e Laura Chimenti di occuparsi della rassegna stampa alle 6.30 del mattino e la decisione della direttrice Monica Maggioni di “declassarli” dall’edizione delle 20 a quella delle 13.30, ha innescato polemiche, azioni legali e un effetto domino dietro il bancone del tg dell’ammiraglia Rai. I tre posti vacanti alla conduzione dell’edizione di punta andavano riempiti e la scelta è ricaduta su Elisa Anzaldo, Alessio Zucchini e, appunto, sulla Cardinaletti.

Per lei si tratterà di un debutto assoluto dietro la scrivania del tg delle 20, visto che fino ad ora aveva condotto solo le edizioni del Tg1 60 secondi, quella notturna e infine quella di mezzasera. Ma chi è Giorgia Cardinaletti? Classe 1987, marchigiana, dopo gli studi alla Scuola di giornalismo radiotelevisivo di Perugia, dal 2012 è giornalista professionista ed è iscritta all’Ordine dei Giornalisti del Lazio: tra i suoi primi incarichi, c’è stato quello di inviata e poi di conduttrice nella redazione di Rai News 24. Il grande pubblico ha però cominciato a conoscerla meglio dal 2016, quando si è spostata a Rai Sport, prima come inviata della Formula 1 poi come conduttrice di Pole Position. Lo step successivo è stato il passaggio ad uno dei programmi storici della Rai, La Domenica Sportiva, che ha co condotto con Alessandro Antinelli.

Nel 2019 ha poi voltato pagina entrando nella redazione del Tg1 e l’anno successivo, nel 2020, è stata chiamata a condurre Dentro il Festival, la conferenza stampa del Festival di Sanremo, in onda su RaiPlay. E proprio da Sanremo è cominciata la sua ultima esperienza televisiva, Via delle storie, in onda dallo scorso gennaio il lunedì sera in seconda serata su Rai1: il programma di approfondimento, “nato per capire quel che sta accadendo nella società, nella vita comune”, era l’erede di Sette storie, il programma in onda sempre in quella fascia e condotto dalla Maggioni (che la stima molto) fino alla nomina al vertice del Tg1. Da anni è un volto in grande ascesa, il suo nome torna ciclicamente alla vigilia delle presentazioni dei palinsesti estivi e autunnali, in veste di possibile conduttrice di UnoMattina: come molto spesso accade, la fanta-tv non si concretizza mai.

Riservatissima e allergica al gossip, da anni è legata a Francesco Caldarola, capo autore del talk politico di Rai3, Agorà. Nel 2021 fece infuriare i “no vax” realizzando per il Tg1 un servizio in cui ripercorreva la giornata tipo di un non vaccinato, dalla colazione al bar al lavoro, dalla palestra al ristorante. Il risultato? Offese e insulti di ogni tipo nei suoi confronti. E ci fu persino chi minacciò lo sciopero del canone.

Articolo Precedente

“Elvis Presley, un mito senza tempo”, sul Nove il documentario che celebra il re del rock ‘n roll: la clip di anticipazione

next
Articolo Successivo

Grani di Pepe, la Rai accusata di “censurare una serie per ragazzi per via di un personaggio transgender”. La replica: “Episodio arrivato tardi, solo coincidenza”

next