Il pilota della Ferrari Charles Leclerc ha ottenuto la pole position in Spagna con un tempo di 1’18″750. Partirà davanti alla Red Bull di Max Verstappen staccato di 323 millesimi e al compagno di squadra Carlos Sainz. In quarta posizione la Mercedes di Russell e poi l’altra Red Bull di Perez e la Mecedes di Hamilton. Leclerc ha fatto un solo giro buono, dopo essere andato in testacoda a otto minuti dal termine delle prove, ma non ha perso concentrazione e si è imposto sul filo di lana. Il ferrarista era stato il più veloce anche nelle prove libere di questa mattina. Quello che si corre domani alle 15 a Barcellona è il sesto gran premio della stagione. Al momento Leclerc guida la classifica dei piloti con 106 punti davanti a Verstappen (85 punti).

“Mi sento bene, è stata una sessione difficile, specialmente nel Q3, perché ho commesso un errore e poi avevo un solo giro, però è andata bene e sono contento. Sono in una posizione forte in partenza, ma dovremo gestire bene le gomme perché Verstappen è lì e nell’ultimo Gran Premio abbiamo sofferto con le gomme. Spero di poter fare una doppietta con Carlos, daremo tutto per questo”. Così il monegasco Charles Leclerc, subito dopo aver conquistato la pole position. “Sicuramente ho perso potenza con il drs e non potevo spingere, ma partire dalla prima fila, visto il weekend nel suo complesso, è un ottimo risultato. Nella gestione gomme andiamo bene, ma qui domani farà molto caldo e sarà difficile per tutti”, ha detto Max Verstappen al termine delle qualifiche. “È stato un weekend difficile finora, con caldo e vento, ma oggi sono riuscito a fare un buon giro che ci dà una buona posizione per domani. Credo che domani tutto sia possibile, sicuramente ci proveremo, dando il nostro meglio per andare davanti in partenza”, commenta il ferrarista Carlos Sainz.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Wimbledon, lo Slam più prestigioso “punito” dall’Atp per aver escluso i tennisti russi: non assegnerà punti per la classifica mondiale

next