E chi l’avrebbe mai detto? L’ultimo in classifica al Festival di Sanremo con “Sesso Occasionale” (disco di platino) circondato da fan adoranti che urlano tutte le canzoni dalla prima all’ultima nota. Quella di ieri sera al Fabrique di Milano sold out è stata una bella rivincita per Tananai. Una scaletta veloce di un’ora e venti, del resto al suo attivo ha ancora pochi brani inediti, doppi bis come nel caso di “Sesso Occasionale” e qualche sessione di musica dance ed elettronica. Pubblico di 25enni equamente divisi tra ragazzi e ragazze, felici e danzanti. Proprio per la tappa milanese sono venuti a trovarlo gli amici Rosa Chemical per cantare di nuovo assieme l’omaggio a Raffaella Carrà “A far l’amore comincia tu”, proposto nella serata della cover a Sanremo, e Fedez. Quest’ultimo è arrivato in gran segreto con Chiara Ferragni ed è saltato sul palco per cantare insieme “Le madri degli altri” (contenuto nell’ultimo disco del rapper ‘Disumano’, ndr). Al termine del brano Fedez ha annunciato che i due torneranno insieme con un altro brano inedito. Hit estiva all’orizzonte? Insomma come inizio non c’è male. Abbiamo incontrato il cantante poco prima dell’inizio del concerto.

A tre mesi dal Festival ti sei preso una rivincita?
Diciamo che sono molto felice oggi perché inizialmente ero saltato fuori un po’ come personaggio (soprattutto in riferimento ai suoi interventi ironici sui social, ndr) più che musicista o un cantante. Quindi sono contento – al di là dei risultati – della grande risposta che ho avuto. Penso anche di essere migliorato in tour perché in passato suonavo, diciamo ‘alla buona’, ora è tutto diverso. Mi metto a suonare persino la tastiera!

Ti sei reso conto, ad un certo punto, che il tuo “personaggio” stava pericolosamente sovrastando l’artista?
No, perché alla fine i miei concerti hanno fatto sold out e parliamo di gente interessata alla musica. Non ho mai ragionato concretamente all’idea che il ‘personaggio’ potesse superare la mia musica. Le cose vanno di pari passo. Diciamo che, in qualche modo, esponendomi sui social la gente ha potuto conoscermi meglio.

Quando ti sei reso conto che le cose stavano cambiando?
Subito dopo Sanremo Giovani. Venivamo da due anni e mezzo di fermo, tristezza e ho pensato in quel momento di aver buttato via tantissimo tempo. Pensavo di non poter più suonare nei localini con quello che oggi è il mio manager. Poi è cambiato tutto.

Pubblicherei più singoli o un album prossimamente?
Ho la necessita di farmi conoscere di più musicalmente prima di arrivare a fare uscire un album. Non ho fretta di fare uscire musica che non mi rispecchi al 100%. Punto molto al prossimo tour estivo dove metterò dentro cinque/dieci pezzi nuovi. Già in questa data milanese ho presentato l’inedito ‘Pasta’!

Tananai ha anche annunciato che tornerà a suonare live anche il prossimo anno con cinque appuntamenti da venerdì 5 maggio 2023 a Napoli, alla Casa della Musica, sabato 6 maggio 2023 a Roma, all’Atlantico Live, proseguendo mercoledì 10 maggio 2023 al Tuscany Hall di Firenze, sabato 13 maggio 2023 al Grand Teatro Geox di Padova, per poi concludere giovedì 18 maggio 2023 al Fabrique di Milano.

LA SCALETTA DEL CONCERTO DI MILANO
1. Maleducazione 2. Volersi Male 3. Esagerata 4. Calcutta 5. Pasta 6. Baby Goddamn 7. Ichnusa 8. Saturnalia 9. Susnhine 10. Bear Grylls 11. Sesso Occasionale 12. A far l’amore comincia tu feat. Rosa Chemical 13. Le madri degli altri feat. Fedez 14. 10k Scale 15. Seno sinistro 16. Giugno 17. Outro Bis Sesso Occasionale e Baby Goddamn

(ph credit: Roberto Graziano Moro)

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Eurovision 2022: ma la musica ‘ndov’è?

next
Articolo Successivo

Pollini in concerto per l’Ucraina, il ritorno alla Società del Quartetto per beneficenza. Il programma tra Schubert e Chopin

next