Una frase di chiaro tenore sessista è stata pronunciata oggi, durante una riunione del consiglio regionale della Basilicata, dal consigliere Rocco Leone (FdI), provocando reazioni indignate. Nel video – che riprende le fasi della votazione per eleggere il presidente del consiglio regionale – si vede Leone avvicinarsi al banco dove si trova l’urna e lo si sente pronunciare la frase, rivolto a un consigliere che faceva parte del seggio. Il consigliere che è vicino all’urna, udita la frase di Leone, prima fa un gesto per allontanarlo, poi si mette una mano sulla testa. Quando il video ha cominciato a circolare, anche sui social, da molte parti è arrivata la condanna della frase pronunciata da Leone – che sarebbe stata indirizzata verso l’assessora Donatella Merra che, nel video, si vede alzarsi dalla poltrona che occupa e allontanarsi all’arrivo del consigliere vicino all’urna – e la richiesta delle sue dimissioni. Per Carlo Rutigliano, di Articolo Uno “le parole di Rocco Leone sono sconcertanti. La Basilicata non può tollerare il linguaggio della miserabile offesa sessista. Si dimetta”. Dello stesso avviso anche il segretario regionale del Pd, Raffaele La Regina. Il consigliere di Fratelli d’Italia si è difeso dicendo che “era una battuta goliardica che non ha altri significati”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

FQChart, due sondaggi Ipsos rivelano: Pd e Fratelli d’Italia primi partiti. Ma c’è una sorpresa

next
Articolo Successivo

Guerra Russia-Ucraina, Cacciari: “Siamo i primi della classe come discepoli della Nato, ma gli ultimi su lavoro, università e tanto altro”

next