“Io non ho tolto il seno al piccolo, ma il latte è finito…E lui piangeva poiché non riusciva più ad attaccarsi e saziarsi bene. Nina l’ho allattata solo con il latte materno sino al settimo mese, ma non avrò nessuna medaglia al merito né la pretendo, ciò significa che sei lo stesso una buona madre. E la bella vita non c’entra nulla con ciò che ho scritto. P.S: l’ignoranza è la più brutta delle bestie”. Ha replicato così, via Instagram Story, Clizia Incorvaia a chi l’accusava di aver smesso di allattare il suo secondogenito Gabriele perché preferiva fare “la bella vita”. Nelle ultime ore, infatti, la showgirl è stata criticata da chi ha strumentalizzato il suo annuncio sull’allattamento. Ma andiamo con ordine: a febbraio, Clizia Incorvaia è diventata mamma per la seconda volta. Ha dato infatti alla luce Gabriele, il figlio avuto con il nuovo compagno Paolo Ciavarro.

Il bimbo ora ha due mesi e lei ha confidato ai suoi follower di non riuscire più ad allattarlo perché non ha più latte: “Ti ho allattato finché ho avuto il latte…devo dire che se da una parte l’allattamento stabilisce un legame quasi alchemico con il tuo piccolo, dall’altra richiede una saldezza di nervi non indifferente, poiché se non dormi tutta la notte sei esausta e non ti reggi in piedi (per esempio per chi lavora o ha un altro figlio e non può recuperare le ore perse non è facile)”, ha scritto pubblicando alcune immagini che la ritraggono con il piccolo tra le braccia. Quindi ha voluto lanciare un messaggio di incoraggiamento alle tante mamme che si trovano ad affrontare la sua stessa situazione: “Il mio corpo si è fermato quando la mia mente era ormai stanca, però scrivo questo post per tutte le donne che decidono di non allattare o non hanno il latte e vivono questa cosa come una sconfitta – ha spiegato -. No ragazze, non è così, voi darete la migliore versione del vostro essere mamma solo se sarete serene e al diavolo tutta la pressione sociale che vi dice che mamme dovrete essere. Voi sapete come essere le migliori mamme”.

Subito nei commenti sotto il post si è scatenato il dibattito, con tante persone che hanno condiviso e supportato la sua situazione e chi, invece, ha frainteso le sue parole e l’ha criticata: “Facile così, volete i figli ma volete continuare a fare la bella vita, non è così che funziona. Purtroppo un neonato implica un mare di sacrifici e a volte la mamma non esiste più come donna per un bel po’ di tempo – ha scritto un utente -. Non è una bella sensazione, si piange, ci si dispera, ma dipende da quanto puoi annullarti per lui per poi vedere che capolavoro hai cresciuto, con lacrime e fatica. Io la sto vivendo così, non ho la presunzione di dire che sia giusto, lo è per me però tu la fai semplice mia cara”. Parole a cui Clizia Incorvaia ha voluto replicare nelle sue Story, sottolineando e chiarendo una volta per tutte il che se non allatta più è solo e soltanto perché fisiologicamente non ha più il latte.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Clizia Incorvaia (@cliziaincorvaia)

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Francesco Sarcina: “Dipendente dal sesso, ero giudicato un pu**aniere. Anche 3 o 4 donne al giorno, lo facevo ovunque. Sono diventato cattivo, avevo un machete in auto”

next