“Vergogna”, “traditori della Resistenza“. Enrico Letta e il partito di cui è segretario, il Pd, sono stati contestati da un gruppo di persone durante il corteo del 25 aprile a Milano. “Siamo coerenti coi principi che ci portano a essere qui – ha detto Letta – non mettiamo in discussione chi viene qui, con le sue coerenze, ma questa è casa nostra”. Tensione anche per le bandiere della Nato: contestazioni alla Brigata ebraica tra Porta Venezia e via San Damiano. “Fuori l’Italia dalla Nato”, è stato il coro scandito da decine di persone.

di Simone Bauducco e Salvatore Frequente

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, i dati – 24.878 nuovi casi e 93 morti. Contagi in crescita rispetto a lunedì scorso, ricoverati di nuovo sopra quota 10mila

next
Articolo Successivo

25 aprile, il videoracconto da Milano. Pagliarulo: “No a divisioni”. Profuga ucraina dal palco: “Noi partigiani”. Anche bandiere Nato e contestazioni

next