“Subito dopo l’invasione dell’Ucraina, avevo annunciato che l’Italia si sarebbe mossa con la massima celerità per ridurre la dipendenza dal gas russo. Gli accordi di oggi sono una risposta significativa a questo obiettivo strategico, altri ne seguiranno”. Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, dopo l’incontro col presidente algerino Abdelmadjid Tebboune al palazzo presidenziale di Algeri. “Il governo è al lavoro per difendere i cittadini e le imprese dalle conseguenze del conflitto – ha rimarcato Draghi – Voglio ringraziare i ministri Di Maio e Cingolani e l’Eni per il loro impegno su questo fronte”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, Sala attacca il governo: “Non ho fiducia in un esecutivo che non ascolta la città. Aiuti per il 2022? La risposta da Roma è zero o giù di lì”

next
Articolo Successivo

Roma, dai Municipi alla Regione ecco la corsa ad aderire a FdI in vista del voto: emorragia dalla Lega, dal M5S arriva la sorella di De Vito

next