FQChart è la media aritmetica settimanale dei sondaggi sulle intenzioni di voto degli italiani in esclusiva per Il Fatto Quotidiano. Concorrono alla media tutti i sondaggi pubblicati dai maggiori istituti demoscopici nella settimana appena conclusa.

Settimana dal 14/2 al 20/2/2022

Ancora una settimana con marcate differenze nei dati dei singoli partiti per i diversi istituti demoscopici. Se per Tecnè e Swg è Fratelli d’Italia il primo partito italiano, per tutti gli altri lo scettro è ancora saldamente nelle mani del Pd. Quest’ultimo riceve una grossa mano dal sondaggio Ixè che piazza i Dem al 23% con più di 5 punti di vantaggio sul partito di Giorgia Meloni. Il risultato finale nella media settimanale è il 21,6% del Pd (+0,5) contro il 20,2% di FdI (-0,3).

Rimane stabile anche questa settimana la Lega, poco sopra il 17%, mentre arretra ancora il M5s al 13,7% (-0,3). Una piccola consolazione per i grillini arriva dalla Sicilia, dove secondo Demopolis e Winpoll il M5s è il secondo partito dell’intera regione, con percentuali del 20-21% nel capoluogo Palermo.

Cresce Forza Italia all’8,5% (+0,3) e compie un ottimo exploit Azione con +Europa, guadagnando un punto netto rispetto alla settimana scorsa, e portandosi alle soglie del 5%. Calano Sinistra Italiana e Articolo Uno, insieme al 3,7%, ma anche ItaliaViva (con -0,4 è il partito che perde di più questa settimana) oggi al 2,3%.

(Fonte: Swg, Bidimedia, Piepoli, Euromedia, Ixè e Tecnè)

Articolo Precedente

Cartabellotta: “Prossimo autunno? No a strategie tira e molla. Vedo che il dibattito politico sta andando un po’ per la tangente”

next
Articolo Successivo

Milleproroghe, la Camera conferma la fiducia al governo: 369 voti a favore

next