“Io credo che sia legittimo rispondere a quello che si vuole delle domande poste, ma chiedere ai giornalisti di non farle non lo è. È roba da Corea del Nord, non da democrazia liberale occidentale e da Paese libero”. Così, a “Otto e mezzo” (La7), il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, commenta il no del presidente del Consiglio Mario Draghi alle domande dei giornalisti incentrate su evoluzioni future nel Quirinale.

E aggiunge: “Per tutto il giorno il suo ufficio stampa ha invitato i giornalisti a non chiedergli del Quirinale. Poi per fortuna alcuni di loro hanno contravvenuto alla richiesta e lui se n’è risentito. Riguardo al Colle, i casi sono soltanto due: o Draghi vuole essere eletto presidente della Repubblica oppure no. Se non vuole essere eletto capo dello Stato, alla prima domanda lui può rispondere: ‘Vi fermo subito. Invito i partiti a non votarmi e a cercare altre soluzioni’. A quel punto, il macigno che blocca tutto – continua – viene immediatamente rimosso e i partiti si orientano su altri candidati, esattamente come stanno facendo rispetto a Mattarella, che mi auguro che venga preso sul serio, visto che in tutte le salse possibili ha detto che non vuole essere rieletto. Draghi, però, non ha risposto e quindi, di fatto, ha confermato che ci tiene moltissimo ad andare al Quirinale, perché altrimenti avrebbe impiegato mezzo secondo a dire che non ci tiene ad andare al Colle”.

Travaglio chiosa: “Questo ridicolo ordine di scuderia dei giornalisti ha rafforzato la sua auto-candidatura al Quirinale. Ricordo che la corsa al Colle non è tra 2 o 3 mesi, ma mancano solo due settimane. Quindi, sarebbe il caso che finalmente Draghi facesse quello che fanno tutti coloro che vogliono parlare chiaro, altrimenti è inutile fare le conferenze stampa, tanto più che anche le sue risposte sull’emergenza covid sono state imbarazzanti. All’inizio ero contento che Draghi facesse una conferenza stampa. Adesso penso che avrebbe fatto meglio a non farla”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scuola, ex-ministra Azzolina a La7: “Fornitura di Ffp2 discussa nel prossimo Consiglio dei ministri? Surreale, bisognava pensarci prima”

next
Articolo Successivo

Cecchi Paone al No vax Mattei su La7: “Cln? Siete 4 gatti, porti rispetto per i morti della Resistenza”. “Voi volete un nuovo Aventino”

next