Anche i ristoranti stellati si preparano per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo con un cenone studiato ad hoc per i loro clienti. Armati di Super Green Pass, ma anche di portafogli pieni, quanto costerà cenare nei ristoranti degli chef più famosi della tv nell’ultima notte del 2021? Siamo andati a indagare, quindi ve lo diciamo noi. A sorpresa, il più “caro” non è Carlo Cracco. Per poter cenare nel ristorante in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano serviranno 450 euro a persona, vini e bevande escluse. Saranno sette le portate previste dal menu, che comprende i piatti forti dello chef come l’uovo soffice, il cappone e l’insalata russa rivisitata con il tartufo bianco. Sempre Cracco prevede anche un menu più economico, per chi vorrà cenare in una situazione meno chic come quella che propone il Cafè. Lì, il prezzo è di 170 euro a testa (esclude le bevande e i vini), sempre per un menu di sette portate.

Lo supera lo chef Massimo Bottura. Più che un menu, quello di Capondanno sarà un percorso culinario: il prezzo per cenare all’Osteria Francescana di Modena è di 1000 euro a persona, già inclusi i vini. D’altronde, questo è stato eletto per ben due volte come il miglior ristorante al mondo e oggi può vantare ben 3 stelle Michelin. Dall’anguilla alla brace con caviale, creme fraîche, brodo acido di shiso, lamponi e rapa rossa; fino all’astice in salsa leggera al pepe in stile singaporiano: quella proposta dallo chef sarà una cena per ogni palato, compresi quelli più raffinati.

E Cannavacciuolo? Anche lui aprirà le porte di Villa Crespi, in provincia di Novara, per la notte di Capodanno. Antipasti, primi, secondi e dolci, oltre all’immancabile zampone con brodo di lenticchie e scampo in tempura. Il menu prevede gli gnocchetti baccalà, vongole e alghe marine, ma anche la suprema di piccione, fegato grasso al gruè di cacao, salsa Banyuls. Il prezzo è di 350 euro a persona, bevande esclude, ma si può optare anche per un pacchetto da 1348,50 euro che comprende il soggiorno per tre notti, colazione in camera e un massaggio di trenta minuti.

Non è stato esplicitato, invece, il prezzo del menu di Capodanno nel ristorante “Il Lusso della semplicità”, a Milano. Qui il proprietario è Alessandro Borghese. Un anno fa si pagava 240 euro per un menu con più portate, che comprendeva il risotto alla crema di scampi con il suo carpaccio, chutney di mandarino allo zenzero e amaro alle erbe. “Economico”, rispetto ai suoi colleghi, è il prezzo proposto da Giorgio Locatelli a “Locanda Locatelli”. Il ristorante si trova a Londra, nel Regno Unito, e il costo per la cena di Capodanno è pari a 220 sterline, l’equivalente di 260 euro a persona.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

“Chi mette in dubbio l’identità sessuale di Federico manca di rispetto a me”: le parole della moglie di Federico Lauri

next