Parlamentari e attivisti del comitato “Aboliamo la caccia” sono scesi in piazza a Montecitorio per protestare contro la mancata consegna da parte dei comuni dei certificati relativi alle firme depositate per il referendum contro la caccia. Come hanno spiegato, tra gli altri, i parlamentari Emanuela Corda, Gianluca Perilli e Giovanni Vianello, le firme raccolte sono infatti oltre 500mile, ma molte potrebbero essere invalidate proprio “per la mancanza dei certificati che avrebbero dovuto fornire i comuni, che però sono inadempienti”.

Il rischio, ha spiegato l’avvocato David Zanforlini, anche lui in piazza, è quello di una mancata convalida della Cassazione. “I comuni hanno recapitato i certificati dopo la scadenza prevista del 30 ottobre”, ha spiegato, sottolineando che alcuni “arrivano tutt’oggi”. “E questo purtroppo non consentirà l’ammissibilità del referendum“.

La speranza è quella di un intervento della ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese. “Chiediamo al ministro di competenza che si faccia carico di questo problema, è inaccettabile che non si riesca a depositare le firme e a farsele validare”, ha spiegato l’onorevole Corda in piazza. “Proviamo a metterci nei panni di chi ha sottoscritto il referendum – ha detto Gianluca Perilli – cosa deve pensare di questo inadempimento e che per colpa di un’inefficienza generale, non si possa tenere il referendum?”. Il governo, ha concluso Vianello, “non può essere sordo” di fronte a questo “non si può essere sordi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Violenza sulle donne, la Camera discute il finanziamento di 400 euro al mese per le vittime: in aula sono in otto

next
Articolo Successivo

“L’Energia condivisa conviene a tutti”: il convegno con Conte, Patuanelli e Cingolani e il videomessaggio di Grillo. Segui la diretta tv

next