A sorpresa Marracash ha annunciato l’uscita del nuovo album “Noi, loro, gli altri”, prodotto da Marz, a sole 48 ore dall’uscita. Il progetto discografico segue il fortunato album “Persona”, cinque volte platino nonché disco più venduto del 2020 e con all’attivo oltre 200.000 copie vendute e più di 475 milioni di streaming solo su Spotify. Tante le collaborazioni con Guè Pequeno (“∞ Love”), Calcutta (“Laurea ad Honorem”) e Blanco (“Nemesi”). Il disco uscirà con tre copertine diverse: in una Marra è ritratto con la famiglia, con la manager Paola Zukar e l’ex fidanzata Elodie, nell’altra c’è invece tutto il team discografico e infine uno scatto in bianco e nero ritrae l’artista tra la folla. Per quest’ultima foto il richiamo alla memoria è per la copertina di Atlantico di Marco Mengoni e una scena del video di Fedez “Meglio del cinema”.

“Le tematiche non saranno così collegate (a ‘Persona‘, ndr) ma l’atteggiamento lo è. – ha detto Marra a Rolling Stone – Anche la scelta di lavorare con lo stesso producer e di avere questa voglia di sperimentare delle cose diverse da me, soprattutto sul cantato, quello per me è già continuare quel filone d’oro che ho trovato e cercare di tirarne fuori altra roba. Quando abbiamo capito che non si andava più in tour io mi sono ritrovato ad avere ancora delle cose da dire e quindi mi sono messo a scrivere nuove canzoni”. Uno dei brani inediti si intitola “Cosplayer” e non a caso: “La canzone rap si è gentrificata (cambiamento socioculturale di un’area urbana da proletaria a borghese, ndr) il che ha creato dei cosplayer di rapper. Ormai il rapper è il nuovo tronista, è trendy. L’appropriazione culturale è proprio quella: impadronirti di un linguaggio che non ti sta a cuore, di cui non ti frega un cazzo per ragioni puramente di business. Per me questo è grave”.

In molti hanno notato che in una delle copertina è ritratta l’ex fidanzata Elodie. Il loro rapporto è finito in silenzio e già da qualche mese fino a quando i paparazzi hanno ‘pizzicato’ la cantante con un altro uomo, Davide Rossi, ex modello e marketing manager di Armani. Ma Elodie, sempre sulle pagine di Rolling Stones, ha dedicato parole molto belle a Marracash: “Il fatto di essere stata un’ispirazione per Fabio ha fatto sentire un’artista anche me. Sono davvero emozionata per il suo nuovo progetto oltre a volergli bene come persona lo stimo come artista. Il suo processo creativo è incredibile. Appena si sente toccato da una tematica, la approfondire e si mette a scriverne, fino a sviscerarla nel profondo. È un uomo che combatte con la visione degli uomini che la società contemporanea impone: quella del machismo tossico, della super-efficienza, dell’insensibilità. Ha delle fragilità che appartengono a tutti noi, ma che stridono con il personaggio che vorrebbero affibbiargli, o anche semplicemente con l’essere un rapper. Tutto quello che ha raccontato finora, sul suo approccio alla musica e alla vita, vale anche per il nuovo album. Sono davvero emozionata il suo è un lavoro complesso, a tratti anche faticoso e doloroso. Ad alcuni brani sono particolarmente legata, perché contengono parecchio del periodo che abbiamo vissuto insieme, e mi riempie il cuore poterne essere stata parte”.

TRACKLIST “NOI, LORO, GLI ALTRI” 01. Loro 02. Pagliaccio 03. ∞ Love (Feat. Guè) 04. Io 05. Crazy Love 06. Cosplayer 07. Dubbi 08. Laurea Ad Honorem (Feat. Calcutta) 09. Noi 10. Noi, Loro, Gli Altri Skit 11. Gli Altri (Giorni Stupidi) 12. Nemesi (Feat. Blanco) 13. Dumbo Gets Mad Skit 14. Cliffhanger

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ultimo, ho ascoltato il suo nuovo album ‘Solo’. Non l’avessi mai fatto

next