“La polemica sollevata da alcuni artisti per gli assembramenti ai comizi? Il mondo della cultura ha ragione nel percepire questa sensazione di due pesi e due misure”. Così Così Andrea Scanzi, conduttore del talk politico ‘Accordi&Disaccordi’, insieme a Luca Sommi, con la partecipazione di Marco Travaglio, in onda su Nove è intervenuto nel dibattito che vede contrapposti Fedez e altri cantanti agli esponenti politici che non devono sottostare alle rigide misure anti-Covid nei loro comizi. Le immagini dell’incontro dell’ex premier Giuseppe Conte, presidente del Movimento 5 Stelle, con l’elettorato a Cosenza ha fatto discutere diversi esponenti della musica italiana: centinaia di persone senza alcun rispetto delle norme anti Covid. Circostanza che si è verificata anche con altri politici di entrambi gli schieramenti. “E’ curioso il fatto che si parli delle piazze piene di Conte soltanto per parlarne male, questo è l’elemento giornalistico che mi fa sorridere – ha premesso il giornalista – Dopodiché ci sta, la rabbia di Fedez, Enrico Ruggeri e di tutti quelli che hanno notato le foto con queste adunanze incredibili a Cosenza e non solo, ci sta. Questa sensazione del mondo della cultura come ultima ruota del carro l’ho avuta tanto con Conte, che un po’ di motivazioni l’aveva perché c’era la pandemia efferata, quanto adesso con Draghi. Quindi sì, secondo me Fedez ha ragione, ma non Fedez, ha ragione il mondo della cultura nel percepire questa sensazione di due pesi e due misure, e visto che forse ne stiamo uscendo, sarebbe l’ora di rimettere al centro delle cose non solo il teatro, ma il mondo della cultura perché non ci può essere ripartenza senza ripartenza della cultura“, ha concluso Scanzi.

‘Accordi&Disaccordi’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile in live streaming e successivamente on demand sul nuovo servizio streaming discovery+ nonché su sito, app e smart tv di TvLoft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marco Travaglio ad Accordi&Disaccordi (Nove): “L’europeismo di Berlusconi? Non mi meraviglia il suo trasformismo, ma che qualcuno gli creda”

next