Una decina di persone sono state salvate grazie all’intervento dei vigili del fuoco durante il nubifragio che giovedì pomeriggio ha colpito l’aeroporto di Milano-Malpensa. L’operazione dei pompieri ha richiesto l’utilizzo di gommoni per recuperare le persone rimaste bloccate nelle automobili sommerse. In meno di due ore sono caduti 87 millimetri di acqua. Il maltempo, seppur in maniera più lieve, ha interessato anche Milano dove si sono registrati allagamenti nei sottopassaggi e rami caduti. Le squadre operative del Comando dei vigili del Fuoco del capoluogo hanno lavorato per contenere i danni dell’acquazzone che si aspettava da giorni e per monitorare le condizioni del Seveso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sgomberati gli appartamenti Ater occupati nella Torre 50 di Tor Bella Monaca a Roma

next
Articolo Successivo

Treviso, parlava di macchinazione e si vantava di essere negazionista: insegnante No Vax finisce in terapia intensiva per il Covid

next