È sottoposto a fermo Gaetano Scutellaro, il tabaccaio di Napoli scappato dopo aver sottratto a un’anziana un biglietto della lotteria vincente pari a 500mila euro. È indiziato dei delitti di furto pluriaggravato e tentata estorsione. Raggiunto telefonicamente da iNews24.it, l’uomo ne ha rivendicato il legittimo possesso: “Il gratta e vinci è mio e la vecchia mi accusa di averglielo sottratto. Volevo fuggire all’estero perché non mi sento sicuro a Napoli. Io non sono il tabaccaio, ma l’ex-marito della titolare”, ha precisato. Il tabaccaio, 57 anni, aveva provato a lasciare l’Italia ma è stato bloccato a Fiumicino dalla Polizia di frontiera. Era in possesso di un biglietto per Fuerteventura ma non del tagliando vincente. I Carabinieri, subito contattati, lo hanno identificato e denunciato per furto, in stato di libertà. Gli investigatori hanno accertato che Scutellaro dopo la sottrazione del tagliando vincente si è rifugiato a Latina dove ha depositato il biglietto vincente sottratto in una banca, aprendo un conto corrente bancario a suo nome sul quale far confluire la vincita quando le acque si erano calmate. A confermare la circostanza è stato lo stesso istituto bancario che ha provveduto a bloccare l’operatività del conto. Il tagliando vincente è stato posto sotto sequestro.

Scutellaro fornisce una versione differente: “Il biglietto l’ho fatto comprare io da un mio conoscente il giorno prima. Alla signora avevo chiesto soltanto di andare a riscuotere la vincita che credevo ammontasse soltanto a 500 euro”. Dice inoltre di non avere nulla a che fare con la tabaccheria: “Io non ci entro in quella tabaccheria, perché non sono più in buoni rapporti” spiega. “Dopo aver grattato mi ero accorto di una vincita, ma credevo ammontasse solo a 500 euro. Ho chiesto un piacere alla signora, se potesse ritirarla al posto mio”. Scutellaro dice di essersi avvicinato all’entrata con il motorino perché la donna aveva tardato a uscire con i soldi. “Le ho chiesto cosa fosse successo e lei mi ha detto che bisognava andare in banca per ritirare la vincita. Mi sono fatto consegnare il tagliando e sono andato via. Questo è stato tutto registrato dalle telecamere della tabaccheria”. Il 57enne dice di essersi presentato negli uffici della Polizia di Frontiera per denunciare la donna, che a suo dire, lo aveva accusato di avergli sottratto il gratta e vinci. Il gratta e vinci intanto non potrà più essere riscosso: lo fa sapere con un comunicato stampa l’Adm, l’Agenzia accise dogane e monopoli, che ne ha disposto il blocco. Adm fa inoltre sapere che “ritiene necessario avviare il procedimento di sospensione cautelare del rapporto fiduciario posto alla base della concessione rilasciata”. Sta cioè valutando con “estrema urgenza l’immediata sospensione dell’attività sia della ricevitoria che della stessa rivendita” (cioè della tabaccheria, ndr). Si attende invece l’esito delle indagini per valutare se ci siano o meno i presupposti per la revoca di tutti i titoli concessi dall’Amministrazione. Al momento, l’uomo non è più titolare della licenza, trasferita alla moglie.

Il direttore generale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Marcello Minenna ha fatto sapere all’Adnkronos che il 57enne è stato rintracciato perché ha usato più volte il telefono per verificare il biglietto fortunato, che al momento è sparito. Sul caso intanto si divide il quartiere Materdei di Napoli, teatro della vicenda: chi supporta la donna 69enne che aveva acquistato il biglietto vincente, chi attende l’esito delle indagini per esprimere un giudizio. Prima che scattasse il provvedimento emesso da Adm in molti hanno tentato la corsa al lotto nella stessa tabaccheria: 46 e 72, che nella smorfia indicano appunto il denaro e lo stupore, e il 89, che indica la persona anziana.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Acireale, carabiniere interviene per sedare una lite scoppiata alle Prime Comunioni e viene ferito con un colpo di pistola alla testa

next
Articolo Successivo

Covid, Locatelli: “Quando potremo abbandonare le mascherine? Ragionevolmente per la fine del 2022”

next