I bitcoin sono tornati sopra sopra i 50mila dollari per la prima volta in tre mesi. Dallo scorso 20 luglio, quando la valuta digitale aveva toccato i 29.789 dollari. è in corso un prolungato rialzo con un incremento delle quotazioni del 70% I valori massimi del 2021 sono stati raggiunti in aprile, vicino ai 65mila dollari. Da quel momento una serie di notizie, principalmente una stretta della Cina sull’uso e la produzione di monete digitali aveva innescato la discesa e avviato un esodo di “minatori” (e dei loro battaglioni di computer) dal paese. Attualmente l’intero mercato delle criptovalute (non solo bitcoin) ha una capitalizzazione di circa 2mila miliardi di dollari.

Tra le notizie che hanno favorito il rialzo del bitcoin anche l’annuncio di lavoro di Walmart (colosso statunitense della grande distribuzione) per una figura “esperta in valute digitali”. Di un interessamento per questo tipo di professionalità si era parlato, qualche tempo fa, anche in relazione ad Amazon, che ha però poi smentito la notizia secondo cui starebbe valutando la possibilità di sperimentare sulla sua piattaforma acquisti con il bitcoin.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Anche Volkswagen colpita dalla crisi dei semiconduttori. Stabilimenti ripartono ma a ritmo ridotto

next
Articolo Successivo

Inflazione tedesca vicina al 4%. Balzo dei prezzi in Spagna (+ 3,3%). In entrambi i casi pesa il costo dell’energia

next