È positivo al tampone ma vuole imbarcarsi su un aereo. Un trentenne palermitano è stato fermato all’aeroporto Falcone-Borsellino mentre stava per prendere un volo con destinazione Milano. Lo ha riconosciuto una donna che stava per prendere il suo stesso volo. Il giorno prima si erano intravisti in stazione, dove si erano sottoposti al test per il coronavirus, fatto proprio per poter partire nelle ore seguenti.

La passeggera – si legge su MilanoToday – ha segnalato l’uomo alla polizia, che l’ha in seguito sottoposto al tampone molecolare. Una volta ottenuta la conferma della positività (con alta carica virale) il trentenne è stato posto in isolamento e rischia ora la denuncia per epidemia colposa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Si presenta in palestra con il green pass di un altro: a Milano il primo multato

next
Articolo Successivo

La Lombardia leva il “vincolo” di Astrazeneca per gli over 60: dal 13 agosto accesso senza prenotazione anche a Pfizer o Moderna

next