Un altro incidente ha visto coinvolto un monopattino elettrico, il quarto del 2021. A perdere la vita è stato un 27enne originario dello Sri Lanka, dopo essere stato investito da uno scooter di grossa cilindrata mentre viaggiava sul suo monopattino elettrico a Firenze. L’incidente è avvenuto nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 agosto, nei pressi di un semaforo. A nulla sono serviti i soccorsi: l’uomo è morto sul colpo. Il conducente della moto e la sua passeggera, invece, sono rimasti feriti cadendo dal mezzo in seguito all’impatto e sono stati trasportati in codice rosso all’ospedale di Careggi e non sarebbero in pericolo di vita. Sul posto sono giunti anche gli agenti della polizia municipale e della polizia di Stato che stanno ricostruendo la dinamica dell’evento anche grazie alle immagini delle videocamere di sorveglianza presenti nella zona. Intanto, però, si riapre il dibattito sull’assenza di norme che regolino la presenza e l’utilizzo dei monopattini elettrici in strada, e la sicurezza di chi li guida.

La vicenda è stata infatti commentata dall’associazione no-profit Consumerismo, che da tempo ha lanciato una campagna per la sicurezza stradale e per questo ha chiesto misure urgenti per garantire la sicurezza dei guidatori di monopattini su strada: “Chiediamo di accelerare l’iter sul disegno di legge presentato nei giorni scorsi alla Camera” il presidente Luigi Gabriele, riferendosi alla proposta di legge su cui la Commissione Trasporti è attualmente al lavoro. Le nuove regole riguarderebbero, tra le altre cose, l’uso obbligatorio del casco, l’imposizione di limiti di velocità e la maggiore età come requisito per la guida. “Sono misure di restrizione in grado di salvare vite umane”, conclude Gabriele, “ed evitare tragedie come quella della notte scorsa a Firenze”.

Anche il sindaco della città, Dario Nardella, punta il dito contro “un’inaccettabile lacuna normativa” sull’impiego dei monopattini. “Le norme attuali sono assolutamente insufficienti e inadeguate” afferma il primo cittadino, ricordando che la vittima viaggiava senza casco. E chiede al Parlamento “un intervento rapido e decisivo” per istituire delle norme che possano salvaguardare i guidatori dei monopattini e gli altri utenti della strada”. Nel caso il governo non provveda “in tempi brevissimi a una legge nazionale”, Nardella promette una “raccolta di firme” per una legge di iniziativa popolare: “Non molleremo su questa battaglia”, conclude il sindaco di Firenze, “perché in gioco ci sono le vite di tante persone, soprattutto giovani”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Falsi green pass venduti su Telegram, i messaggi inviati dai truffatori agli acquirenti: 4 indagati

next