Nuova protesta degli operai della Whirlpool di Napoli che stamattina hanno occupato simbolicamente le banchine del porto del capoluogo partenopeo. Dopo le incursioni della scorsa settimana, prima nell’aeroporto e poi nella stazione ferroviaria, circa un centinaio di lavoratori del polo di via Argine oggi ha sfilato tra i turisti che si recavano a Capri e a Ischia, esponendo striscioni e bloccando gli imbarchi per le isole. La protesta è rientrata dopo circa un’ora. Gli operai hanno assicurato che nei prossimi giorni seguiranno altre iniziative simboliche per contestare la decisione della multinazionale americana di chiudere lo stabilimento e licenziare gli operai

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Una Repubblica fondata sul precariato: ecco come e quando è nato il lavoro instabile che oggi è diventato la norma

next
Articolo Successivo

Reddito, Inps: “A giugno +4% di beneficiari al Nord e Centro. In sei mesi 200mila nuclei l’hanno perso, soprattutto per Isee troppo alto”

next