FQChart è la media aritmetica settimanale dei sondaggi sulle intenzioni di voto degli italiani in esclusiva per Il Fatto Quotidiano. Concorrono alla media tutti i sondaggi pubblicati dai maggiori istituti demoscopici nella settimana appena conclusa.

Settimana dal 7/6 al 13/6/2021

Settimana interessante quella appena trascorsa, con numeri e previsioni che rafforzano l’idea di una destrutturazione prossima ventura delle forze politiche italiane.

Tiene ancora banco la discussione sull’ipotesi di un partito unico/federazione tra Lega e Forza Italia, vista con favore dalla metà dell’elettorato di centrodestra ma perdente in termini di voti totali rispetto al valore dei singoli partiti (a proposito, questa settimana la Lega è ancora prima col 21,1%, -0,2, mentre FI è al 7,6%, +0,5). Nel frattempo è Fratelli d’Italia a rafforzarsi ulteriormente guadagnando uno 0,6% e raggiungendo il 19,7 medio, ma è già oltre il 20% per due dei sei sondaggi analizzati.

Va bene anche al Partito Democratico, in risalita al 19% (+0,4) nonostante il brutto 17,8% di Emg e il 18% di Euromedia Research. Male invece per il Movimento 5 Stelle, in discesa di mezzo punto fino al 16%, al momento senza alcun “effetto Conte” apprezzabile (occorre aspettare qualche settimana per una prima valutazione). Il Movimento è particolarmente penalizzato dal sondaggio Ipsos che gli assegna appena il 14,2%.

A tale sondaggio va una menzione speciale. Pubblicato prima per i soli addetti ai lavori nel Polimetro settimanale Ipsos e poi reso pubblico, fornisce indicazioni interessanti e un nuovo scenario in divenire. Il Pd sarebbe il primo partito al 20,8% (non accadeva da quasi quattro anni) grazie al crollo della Lega, terzo partito col 20%, e FdI il secondo al 20,5%. Si tratta di capire, e le rilevazioni delle prossime settimane aiuteranno, se siamo di fronte a normali fluttuazioni per tre partiti legati da una differenza di due punti percentuali (al di sotto del margine di errore, quindi) o a un nuovo corso di cui Ipsos ha sentore prima degli altri istituti.

(Istituti considerati: Swg, Tecnè, Euromedia R., Ipsos, Demopolis, Emg)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nato, Draghi: “Prima visita di Biden in Europa, ricordate dove andò Donald Trump?” – Video

next
Articolo Successivo

Torino, Appendino: “Pd s’è chiuso in se stesso, gli elettori faranno ciò che credono”. Il candidato dem: “Non ci sono padroni dei voti”

next