“L’addio di Antonio Conte? È stata una mancanza di sfida, ma anche di attaccamento”. Lo ha detto l’ex presidente dell’Inter, Massimo Moratti, intervistato da Peter Gomez nelcorso dell’evento del Fattoquotidiano.it “Come sta il calcio?”, trasmesso in diretta sui canali Youtube e Facebook. “Conte è un professionista serissimo e ha fatto benissimo, niente da dire. Ma ma alla base della sua decisione c’è stata mancanza di attaccamento”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Iniziano gli europei, come sta il calcio italiano? Rivedi il live con Paolo Poggi dopo la promozione del Venezia in serie A: “Non chiamatela favola”

next
Articolo Successivo

Giovanni Malagò intervistato da Padellaro e Cardone: “La Superlega è un progetto svanito? Non ci metto la mano sul fuoco”

next