Svegliarsi all’alba con il canto dei merli indiani mentre la luce gentile penetra le tende di lino della vostra water house adagiata su palafitte, una lussuosa soluzione primordiale con tanto di infinity pool che affaccia sul mare e si confonde con le onde, oppure in una beach house sulla spiaggia nell’intimità di un palmeto da cocco ornato da fiori di ibisco. All’orizzonte tanto azzurro da confondere lo sguardo, con vezzi smeraldini dove l’acqua è poco profonda, popolata da pesci angelo e qualche manta coraggiosa che si avvicina per darvi il buongiorno. Siete su una delle 1087 isole dell’arcipelago formato da 26 atolli di paradiso, la prescelta delle 220 abitate, quella del vostro resort esclusivo Turisanda. Vi aspetta una ricca colazione con frutta freschissima e latte di cocco appena raccolto: è il benvenuto alle Maldive, l’inizio di una giornata speciale, quella della vostra vacanza da sogno.

Il sole è ormai alto e l’entusiasmo è alle stelle, è tempo di vivere la spiaggia per un bagno di sole e di scoprire quel mare che sembra dipinto, un acquerello che svela un incanto sottomarino: chi non si immerge nel blu non scopre tutti i colori dell’arcobaleno. Sale e sole sulla pelle, estasi di un viaggio ai tropici da prendere con moderazione, da alternare all’ombra della fitta vegetazione che adorna la spiaggia e appare come il diorama di una foresta incantata: innumerevoli giochi di luce filtrano le fronde di frangipani, banani e palme da cocco, l’albero simbolo dell’arcipelago. Ad ogni ora uno spettacolo di luce, sino al tramonto, quando il cielo si infiamma sino a spegnersi nell’ebbrezza di un cocktail in riva al mare e nel blu della notte cosparsa di stelle. Siete alle Maldive, uno dei luoghi più belli del mondo dove guardare il firmamento. Cominciate a sognare l’indomani, c’è tanto altro da scoprire a bordo di una barca o di un idrovolante che vi porterà all’avventura in questo magnifico arcipelago.

Maldive, non solo mare: tappa nella capitale a caccia di tradizioni
Qualunque sia l’isola che attende il soggiorno dei vostri sogni, atterrerete all’aeroporto principale situato sull’isola di Hulumale, a soli 5 minuti di traghetto da Malé, la capitale delle Maldive. Chi teme che questa vacanza sia bella ma a tratti monotona, tutta sole e mare, si ricrederà visitando la coloratissima capitale ricca di cultura e tradizioni. Malé è il centro amministrativo, finanziario e politico del paese, e l’isola che la ospita è la più stravagante delle Maldive. Al posto delle palme da cocco qui sorge una città che ospita più di 100.000 persone, ed è proprio tra le case e i condomini che si annida lo spirito del popolo maldiviano, accogliente e sempre con il sorriso. Per scoprire la cultura locale, non perdete i colori e i profumi del Local Market, la babilonia della frutta e delle spezie dove trovare primizie esotiche di ogni sorta tra bancarelle ricolme di cocchi saporiti e manghi succosi, forme generose che contrastano con le geometrie piramidali fatte di curcuma o curry e squadrate vasche di cumino. A poca distanza il vociare argentino del famoso Fish Market in cui si contratta il pescato del giorno. Questo mercato è un importante centro per il commercio locale ed internazionale del pesce, soprattutto la varietà di tonno pinne gialle, alla base dell’alimentazione e dell’economia maldiviana. A poca distanza si ergono la Grande Moschea, e il Museo Nazionale dove è custodita e raccontata la storia del paese, ma per conoscere veramente Malé, addentratevi lungo le stradine tipiche del centro e lasciatevi incuriosire dai prodotti di artigianato locale, dai variopinti abiti tradizionali, alle stuoie di giunco tessute a mano, dagli oggetti in lacca di ogni forma e dimensione, sino ai coralli preziosi, simbolo di una terra che vive in simbiosi con il mare. E poi tanto dipinti, un’autentica vocazione all’arte degli abitanti, su legno, stoffa, cocchi e tele, quasi a voler evidenziare il loro senso del colore, espressione ricorrente ed identitaria su questi lidi costellati di “dhoni”, la tipica imbarcazione maldiviana, elemento ricorrente anche nelle tavole d’artista. Prima di prendere l’idrovolante o un’imbarcazione che vi condurrà alla vostra isola paradiso, concedetevi un po’ di vizi per il palato alla scoperta dei piatti tradizionali, troverete con facilità qualche ristorantino che cucina sin dal primo mattino il Mashuni. Questa portata viene servita anche a colazione e consiste in tonno, cipolla e cocco, spesso insaporito con peperoni, pomodori e Hikandhi, una pianta aromatica locale, il tutto accompagnato dal Roshi, un pane non lievitato. In alternativa un Geri riha, una specialità molto speziata a base di manzo e curry, cucinato con il latte di cocco, una carica di energie per salpare verso altri atolli, il paradiso vi aspetta.

Natura, questa opera d’arte: alla scoperta delle meraviglie degli atolli settentrionali
Dopo un tuffo nella tradizione approdiamo nella pace dei sensi. Le Maldive sono un’estesa costellazione di isole che si distinguono negli atolli settentrionali, centrali e meridionali. Puntiamo la bussola verso gli atolli più a nord dell’arcipelago, caratterizzati da isole più piccole e meno selvagge, dove il mare è più tranquillo e cristallino, al riparo da venti e correnti, un’enorme piscina naturale con panorami che superano i sogni, sopra e sotto le onde. Quest’area delle Maldive è infatti rinomata per le immersioni alla scoperta della favolosa barriera corallina.

Approdiamo nell’atollo di Raa, tra i più incontaminati dell’arcipelago, situato a 150 km da Malè e raggiungibile in circa 30 minuti di volo domestico. Questo luogo è considerato tra i più belli del nord: i colori vividi della spiaggia e del mare incantano, ma quelli sott’acqua superano ogni immaginazione. Le isole di questo atollo sono note per le attività di sub e snorkeling poiché la barriera corallina arriva a pochissima distanza dalla riva. Un mondo sommerso dalle atmosfere di favola, popolato da un’affollata vita marina: pesci chirurgo, pesci angelo, pesci pagliaccio, pesci Napoleone, aquile di mare, tartarughe, delfini, mante, razze e persino squaletti schivi che sembrano temere le nostre paure. Dopo un’immersione in questo mondo variopinto, modellato ad arte ed ornato da una flora e una fauna fluttuante, non vi resta che tornare alla bellezza “convenzionale” del mondo emerso, godendola a pieno rilassandovi nella vostra struttura privata, una Water Villa con accesso diretto al mare e collegata all’isola da un pontile, o una beach house tra la sabbia candida e la natura lussureggiante dell’esclusivo Kudafushi Resort & Spa di Turisanda. Una struttura che offre un’intimità da “isola deserta” dotata di ogni comfort, un’accoglienza di altissima qualità che non rinuncia alla simbiosi con la natura. Legno, pietra e tessuti naturali, è l’hotellerie di ultima generazione che torna alla genesi della creazione fondendosi con l’ambiente che la circonda, un ricercato approccio minimal, incantesimo di bellezza e semplicità.

Sole, spiaggia e mare, declinati in ogni formula e possibilità, il tempo sembra volare in un resort Turisanda in questo angolo di paradiso, come al Reethi Faru Resort, dove le attività sono davvero numerose. Proposte entusiasmanti che vi permetteranno di vivere il mare a 360 gradi, dalle escursioni in barca o subacquee organizzate dal diving center, al pagaiare sulle onde gentili sopra uno Stand Up Paddle, ottimo per dell’attività fisica e prendere una tintarella invidiabile grazie alla costante posizione eretta. Per gli appassionati di sport “di terra” nelle varie strutture non mancano mai la palestra, il campo da tennis, oppure delle pillole di adrenalina con una partita a ping-pong o a biliardo. Tante entusiasmanti alternative ma non dimenticate che un soggiorno maldiviano implica anche il “dolce far niente” sotto l’ombrellone, sotto le palme a sorseggiare un cocco fresco oppure qualcosa di strong al bar. Vivere il resort è anche un’occasione per concedersi attimi di gioia e total relax con massaggi e trattamenti all’olio di jojoba nelle lussuose strutture benessere Turisanda, come la paradisiaca spa Diamonds Thudufushi Resort, nell’omonima isola nello spettacolare atollo di Ari, tra i più belli della parte nord delle Maldive. Le attività proposte dai resort di Turisanda in questi incantevoli eden vi faranno il regalo più bello, quello delle esperienze: un momento per se stessi, o delle emozioni che solo la natura sa donare, con lo stupore della sua grandezza o con l’infinitesimale incanto, oppure attimi di allegra condivisione durante un “Sunset Party“, il cocktail in riva al mare, o in una serata “Bodu Beru” a tema maldiviano, con delizie, canti e balli sotto le stelle tropicali. Le Maldive sono quel sogno che ha dipinto di blu la vostra immaginazione, e che colorano la vostra vacanza con tutte le sfumature dell’arcobaleno, quel ponte che rende possibile i desideri.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Malta, un paradiso mediterraneo ricco di cultura

next
Articolo Successivo

Tutto il bello di una crociera sul Danubio

next