Si accendono più del solito gli animi nello studio di Uomini e Donne. Come riportato da Libero, durante la registrazione del 9 maggio del Trono Over, è scoppiata una pesante lite tra Armando Incarnato e Riccardo Guarnieri. Quest’ultimo, dopo aver chiarito le voci sul presunto figlio in arrivo insieme a Roberta Di Padua, è tornato nel talk di Canale 5 per parlare dei frequenti litigi con Roberta da quando vivono insieme. Ma non solo. Secondo Riccardo, Roberta gli ha confidato che Armando parlava male della redazione del programma, cosa che era già venuta fuori durante qualche puntata passata e che aveva letteralmente fatto infuriare Maria De Filippi. Roberta ha smentito e Armando ha iniziato a inveire contro Riccardo tanto che i due sono arrivati quasi allo scontro fisico, con i presenti costretti a dividerli.

Non finisce qui. Roberta ha accusato Riccardo di non essere passionale e lui ha sostenuto di aver fatto un accordo con lei per rimanere più tempo a Uomini e Donne, con lo scopo di regalarle maggiore visibilità mediatica e follower sui social, a cui lei parrebbe tenere molto. La redazione del programma ha confermato peraltro che Riccardo inizialmente aveva rifiutato di prendere parte a questa registrazione.

Dulcis in fundo: la dama Ida Platano (ex storica di Riccardo, con cui aveva partecipato anche a Temptation Island) ha preteso da lui delle scuse, ma il diretto interessato l’ha minacciata: “Su di te potrei dire tante cose…“. E non lo ha ripetuto due volte: secondo Riccardo, Ida e un’altra dama in passato gli avrebbero chiesto di tenere il telefonino su un tavolo mentre si confidavano con lui sulla redazione. Il motivo? Temevano che potesse registrare la conversazione. Sempre lui ha aggiunto infine che le due si sarebbero addirittura accordate su chi vedere o meno, nominando Sossio Aruta poiché in quel periodo era il fiore all’occhiello del programma e avrebbe così fatto guadagnare ad entrambe maggiore visibilità.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giulia Mazza, la violoncellista sorda dalla nascita riacquista l’udito: “Sono riuscita a sentire il rumore della pioggia, la voce delle persone attraverso le mascherine”

next
Articolo Successivo

Tommaso Zorzi: “Mi sono detto: ‘Perché non posso monetizzare anche io l’odio?’”. E fa i nomi degli hater che ha querelato

next