I ricercatori dell’Istituto Tethys, in collaborazione con la Guardia Costiera, sono riusciti a stabilire con esattezza le dimensioni di Wally, la balena grigia che da due settimane nuota nelle acque italiane. Finora le sue dimensioni erano state stimate solo a occhio, ma grazie alle nuove immagini dal drone gli scienziati hanno potuto individuare una misura molto più precisa, a paragone di una barca a fianco. Secondo i ricercatori di Tethys, la lunghezza di 7,70 metri conferma che si tratta di un animale molto giovane, nato nel gennaio del 2020 nell’Oceano Pacifico. Le immagini dimostrano che il cetaceo è molto magro e malnutrito, probabilmente stremato dal viaggio che lo ha portato nel mar Mediterraneo. Per questa ragione, secondo gli studiosi, l’animale è in cerca di cibo e non va stressato ulteriormente. In due settimane la balena grigia ha percorso oltre 800 chilometri da Ponza fino all’Imperiese, dove è stata esaminata da Tethys.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Veneto, dopo la puntata di Report la Regione querela Crisanti. Intanto a Padova va avanti l’inchiesta sull’affidabilità dei test rapidi

next
Articolo Successivo

Vaccini , lunghe code fuori dall’hub di Brescia per problemi informatici. La direttrice sociosanitaria: “Ci testiamo per arrivare a 6000 dosi al giorno”

next