Il mare nel Golfo di Trieste ha praticamente cambiato colore a causa delle meduse che, trascinate dalla corrente, sono arrivate sotto costa, tra il molo Audace e la Stazione Marittima. Decine di esemplari di Rhizostoma pulmo, una delle meduse più grandi tra quelle che abitano del nord dell’Adriatico, sono quindi visibili ad occhio nudo dalla terraferma, come mostra il video.
Il fenomeno, come spiega l’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS che ha condiviso il video girato da Luciano Burla, si chiama “sciamatura” o meglio “bloom” e non è raro. “La presenza di queste meduse nel nostro golfo è stata osservata già alla fine dell’’800 e da inizio novecento sono stati numerosi gli episodi di bloom di questa specie – spiegano – Dall’inizio degli anni 2000 questi bloom sembrano però essere diventati più frequenti e durare più a lungo”. A spingerle poi sotto costa, si legge ancora, sono specifiche condizioni meteomarine. Capire il meccanismo che porta all’aumento dei bloom però non è così semplice “ma sicuramente è importantissimo raccogliere quanti più dati possibile nel corso degli anni”, fanno ancora sapere dall’Istituto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Balena grigia avvistata a Sorrento, due giorni fa era a Ponza. Gli esperti: “Evento eccezionale, la prima volta in Italia” (VIDEO)

next