Neanche alle conferenze mondiali sul clima, a volte, tutto va come previsto. E il vertice virtuale voluto dall’amministrazione Biden ne è l’esempio. I leader mondiali hanno avuto qualche momento di imbarazzo: la parola era da poco passata al presidente francese Emmanuel Macron, intervenuto al summit con un videomessaggio registrato, quando sullo schermo è apparso il presidente russo Vladimir Putin, che, però, non sapeva di essere ripreso. Dopo qualche minuto di silenzio assoluto, è stato l’intervento del segretario di Stato Usa, Antony Blinken, a riportare “l’ordine”. Putin durante i momenti di silenzio era evidentemente in imbarazzo, tanto da voltarsi verso i suoi collaboratori al Cremlino per chiedere spiegazioni. L’episodio è durato poco più di un minuto. Putin ha quindi fatto il suo intervento poi la parola è ripassata al presidente francese, il cui messaggio è stato nuovamente trasmesso dall’inizio. L’ironia dei social non si è fatta attendere e quello che sembra essere un disguido tecnico che potrebbe presto diventare virale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Clima, Biden: “Emissioni dimezzate entro il 2030. Questo è il decennio decisivo”

next