Annalisa Minetti sta per ricevere uno speciale apparecchio che le consentirà di tornare a percepire tutto quello che la circonda. A raccontarlo è stata lei stessa in un’intervista al settimanale Grand Hotel: “Una speciale tecnologia mi permetterà di riconoscere persone e oggetti. Le telecamerine, grandi quanto un accendino, vengono poste sulle stecche degli occhiali e funzionano usando il naso come un puntale. In pratica, seguendo la direzione del tuo naso, le telecamere capiscono quello che stai guardando e te lo descrivono all’orecchio tramite un auricolare”, ha spiegato al giornale.

Questa tecnologia inoltre permette di inserire un registro dei volti di familiari ed amici associandoli al loro nome. In questo modo la voce dell’auricolare la informerà se, ad esempio, sua figlia Elena si sta avvicinando: “Ti cambia davvero la vita“, ha commentato lei. Annalisa ha perso la vista a 18 anni a causa di una laretinite pigmentosa e della degenerazione maculare per le quali può vedere solo ombre e sagome. Un grande passo avanti ma momentaneo: Annalisa Minetti, infatti, spera di tornare a vedere con i propri occhi grazie alle cellule staminali di sua figlia Elena che ha fatto congelare quando la bambina è nata.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trash Italiano è tornato: “Ci siamo presi del tempo per valutare la situazione”. Ecco come sono andate le cose

next
Articolo Successivo

Miguel Bosé rincara la dose: “Solo io possiedo la verità. Questa falsa pandemia creata dai supermiliardari psicopatici del Forum di Davos”

next