Una farsa a favore di telecamere “solo per diventare famosa“. Le accuse verso Olesya Rostova, la ragazza russa che per una settimana ha tenuto l’Italia con il fiato sospeso per capire se potesse essere lei o meno Denise Pipitone, vista la somiglianza con la mamma della piccola scomparsa nel 2004, Piera Maggio, arrivano direttamente nel pomeriggio di Canale 5, a Domenica Live. A lanciarle Roman, conduttore e produttore di un web-reality russo a cui partecipò, fino a novembre 2020, anche Olesya.

“Non mi interessa di Olesya – dice Roman in collegamento con Barbara D’Urso – ma quando ho visto che stava inventando tutta questa storia, ho deciso che dovevo parlare”. Il conduttore poi racconta del suo format, fatto da giovani ragazzi e ragazze che affrontano varie sfide “facendo vedere la loro personalità”. Video che però, specifica Barbara D’Urso, non possono essere trasmessi, perché in fascia protetta. “Lei diceva sempre che voleva avere fama, visibilità. È un’attrice“, spiega ancora, sottolineando che Olesya più volte aveva detto di voler arrivare anche a “Lasciami parlare”, la ormai famosa trasmissione russa, in onda sul Primo Canale, che ha raccontato per prima la storia di questa giovane in cerca dei genitori.

Pressato dalle domande delle persone in studio, Roman prosegue: “Ha dei genitori. Quando nella trasmissione ha detto che non si ricordava se parlava in italiano e via dicendo, io ho capito che dovevo parlare. Sono sicuro che lei stia recitando un copione”. Incalzato, poi, specifica: “Ho dei video, degli audio in cui lei dice di conoscere i suoi genitori e di avere una famiglia vera. Mi scuso per la Russia. Credo che Olesya conosca la sua famiglia di origine, mi ha sempre parlato della sua infanzia, della sua “sorellona”. Ma di quale rapimento parliamo? Non capisco perché raccontare queste balle”.

Sulla trasmissione che però, secondo quanto detto da Roman, non avrebbe verificato la reale storia di Olesya, il conduttore del web-reality non è netto: “Conniventi? Non riesco a rispondere. Hanno fatto una trasmissione, senza prove, hanno messo in mezzo tante persone, sulla base di una probabilità”. Certo delle sue affermazioni, poi, l’ospite di Barbara D’Urso promette altre prove: “Nel reality potrebbe aver parlato con noi della famiglia adottiva, certo, ma è strano che non abbia detto nulla del rapimento”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Funerali principe Filippo, le celebrazioni sabato 17 aprile. Harry presente (ma senza Meghan): ecco chi ci sarà e come si svolgeranno

next
Articolo Successivo

Fillippo morto, il principe Andrea: “La regina sente un vuoto enorme, noi figli vicini a lei per darle sostegno” – Video

next