Il call center di Regione Lombardia per le prenotazioni del vaccino, costato quasi 12 milioni di euro per sei mesi, non ha un database con i nomi degli over 80 da vaccinare. Così gli operatori telefonici che devono dare assistenza a chi chiede informazioni non hanno gli strumenti per poter rispondere. “Non abbiamo alcun elenco da consultare” ammettono. E così capita anche che qualcuno, sconfortato, risponda così a chi domanda come sapere quando sarà vaccinata la madre anziana: “Se siete religiosi pregate“. E’ raccontato nell’inchiesta firmata da Alessio Lasta andata in onda a PiazzaPulita, su La7

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Galli a La7: “Diverse segnalazioni di vaccinati reinfettati con variante inglese, sono casi non gravi. Usiamo dosi basate su virus di un anno fa”

next
Articolo Successivo

Renzi in studio a La7: “Mia moglie vaccinata con Astrazeneca ha preso il Covid. Io e mio figlio maggiore dormiamo in albergo”

next