“Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura”. A 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, politici, sportivi, giornalisti e persone del mondo dello spettacolo hanno recitato il primo canto dell’Inferno. Tra i tanti nomi, il sindaco di Firenze, Dario Nardella, la giornalista Giovanna Botteri, il campione di Spagna ’82 Marco Tardelli, Carlo Conti, Bianca Berlinguer, Roberto Burioni, Serena Dandini, Pierfrancesco Favino, Leonardo Pieraccioni, Myrta Merlino, Stefano Accorsi, Larissa Iapichino e Dario Franceschini. L’omaggio è stato realizzato dal Comune di Firenze in collaborazione con Opera di Santa Croce, Regione Toscana e Fondazione Teatro Toscana.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dantedì, Franceschini: “Simbolo di unità nazionale. Arriverà presto il momento in cui potremo uscire a rivedere le stelle”

next
Articolo Successivo

Quel ‘lunedì di Dante’ quando Vittorio Gassman mi diede un consiglio per la vita

next