È morta nelle prime ore della mattinata Isabella Mezza, storica giornalista Rai dalla cultura poliedrica. Malata da tempo ma sempre in prima linea sul campo umano, sociale e professionale, la giornalista lascia un grande vuoto nel panorama giornalistico e della comunicazione. Fiorentina di nascita e romana di adozione, doppia laurea in lettere e sociologia a Roma, con corsi di specializzazione in Arte Musica Spettacolo, Sociologia delle Comunicazioni e Semiotica, Isabella Mezza era giornalista professionista dal 1994.

Collaboratrice dal 1984 alle pagine culturali di quotidiani e periodici su temi culturali, la sua attività giornalistica, lunga e poliedrica, la vide attraversare diversi programmi Rai, in ambito radio-televisivo. Membro del Comitato di redazione del TG3, curò e condusse le rubriche del TG3 “On the road”, “L’edicola”, “Il Dubbio”, “Omnibus”, “Telesogni” e”Shukran”, sulle tematiche dell’immigrazione, la solidarietà e l’interculturalità oltre che diversi spazi dedicati alla salute e all’universo femminile. I funerali si svolgeranno domani, mercoledì 17 marzo, alle 16 presso la chiesa di Santa Maria in Trastevere a Roma.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

La Repubblica tradita

di Giovanni Valentini 12€ Acquista
Articolo Successivo

Laura Pausini scherza sulla nomination all’Oscar: “Se vinco non c’è un altro premio, bisogna che ce lo inventiamo noi!”

next