“Silenzio del governo scandaloso sull’emergenza vaccini? Prima quello là parlava troppo, e ora questo parla poco…Però certo ci sono momenti nei quali i cittadini hanno bisogno anche del volto del politico. Quindi anche io consiglierei a Draghi di parlare agli italiani, veda lui come ma qualcosa la gente vuole sentirselo dire”, così Pierluigi Bersani (Articolo 1), ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7.

Secondo Bersani in questa vicenda “Conte-Draghi”, bisogna prendere in esame il cosiddetto “populismo delle élite“. “Perché prima sul governo Conte c’è stato un massacro oltre al ragionevole, ora di Draghi, una descrizione come se camminasse sulle acque…Ma no, ci vuole misura o si lasciano delle ferite nel Paese”, spiega ancora il politico. Che conclude: “Rendiamoci conto che un pezzo del Paese ha nostalgia di Conte”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Astrazeneca, Magrini (Aifa) a La7: “Vaccino sicuro, stop deciso per essere coerenti con gli altri paesi Ue. Per noi caso sospetto è solo uno”

next
Articolo Successivo

AstraZeneca, Capua a La7: “È un vaccino che funziona. Mia madre mi ha chiesto cosa fare, le ho detto di correre e di non pensarci due volte”

next