“Abbiamo detto che il vaccino è sicuro e lo diciamo ancora, il rapporto benefici-rischi è ampiamente positivo. Per l’insorgere di rarissimi eventi di trombosi celebrale che hanno destato clamore mediatico e per avere un atteggiamento coerente tra tutti i paesi europei, si è presa la decisione politica di sospendere le somministrazioni, contrariamente alla scorsa settimana dove abbiamo ritenuto che bastasse la decisione della magistratura su un solo lotto. Questi giorni ci servono per avere ulteriori dati e convincere tutti della sicurezza del vaccino”. Lo ha detto il direttore generale dell’Aifa Nicola Magrini, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. “Per noi il caso in questione è solo uno, ma nel coordinamento con gli altri paesi europei, in primis con la Germania che ha registrato un insieme di casi sospetti, abbiamo deciso di fare un approfondimento per verificare se questi fenomeni possano essere correlati al vaccino”

video La7

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Brexit, i britannici in Italia prigionieri della burocrazia: ‘Lavoro, pensione, case. Rischiamo di perdere tutto per una falla informatica’

next
Articolo Successivo

Bersani a La7: “Emergenza vaccini? Consiglierei a Draghi di parlare ai cittadini, ci sono momenti in cui si ha bisogno del volto del politico”

next