Tratta l’autismo in maniera più centrale, e tutto sommato realistica, Music. Titolo di quest’originalissimo musicarello e nome della protagonista, ci presenta un’adolescente autistica che perde la nonna, sua unica responsabile. Il suo mondo emotivo le resta intrappolato dentro, ma le cuffie del walkman che l’accompagnano sempre possono schiudere porte fantastiche che Sia, popstar australiana qui alla prima regia cinematografica, ci restituisce in forma di gioiosi videoclip e coreografie che ricordano lo Spike Jonze del suo video Praise You, singolo di Fat Boy Slim. Verso una difficile redenzione, invece, la sorellastra poco di buono Kate Hudson (qui al suo meglio) cercherà di venire in contatto con la ragazza interpretata dalla magnifica promessa Maddie Ziegler.

Il fatto di aiutarsi conta più di tutto, altro che la sbandierata resilienza d’oggi. Si racconta tra le righe una storia d’altruismo tra vicini di casa e solidarietà applicata al vero prossimo, quello dietro l’angolo. Disponibile come evento solo fino al 28 febbraio su MusicIlFilm.it, dal 18 marzo resterà on demand su Rakuten. Ideale per tutta la famiglia, brilla ed emoziona col suo realismo emozionale, e le candidature a 2Golden Globes, della protagonista Hudson e dello stesso film tra le commedie e i musical, confermano il buon esordio di Sia.

INDIETRO

Il metodo Catalanotti: l’inedito Montalbano e altre novità tra i film online

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, New York riapre le sale cinematografiche dal 5 marzo. Ecco come sarà possibile guardare un film sul grande schermo

next
Articolo Successivo

Wonder Woman sconfigge il trumpismo tutto da sola: non ditelo al Pd!

next