Dal 31 gennaio Pierluigi Battista non scriverà più sul Corriere della Sera. Lo ha annunciato lo stesso editorialista del quotidiano di via Solferino sui suoi canali social. “Qui cane Enzo – scrive postando la foto del suo cane – sta cercando le parole per dirci che si, dal 31 gennaio non scriverò più per il Corriere. Dopo 16 anni mi fa un po’ impressione e mi spiace, però non sparisco eh, il mondo è grande e vario. Qualcosa si chiude, qualcosa si apre”. Battista non specifica quale sarà la sua prossima destinazione.

Battista lavora al Corriere dal 2005 quando arrivò come vicedirettore con delega alle pagine culturali dopo l’esperienza a Rai1 con Batti e ribatti, programma travolto dalle polemiche perché sostituì il Fatto di Enzo Biagi, allontanato dalla Rai con il cosiddetto “Editto bulgaro” di Silvio Berlusconi. Prima ancora Battista ha lavorato a Epoca, alla Stampa, a Panorama.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Youtube limita l’account di ByoBlu per una settimana. Sotto accusa un servizio sui vaccini

next
Articolo Successivo

Crisi di governo, il Pd al Senato non riporti in vita Renzi. Basta masochismo, sostiene Fortebraccio

next