L’Italia blocca i voli in partenza dal Brasile per difendersi dalla nuova variante del coronavirus. L’ordinanza del ministero della Salute – valida fino al 31 gennaio – prevede anche il divieto di ingresso in Italia alle persone che nei 14 giorni antecedenti abbiano soggiornato o transitato in Brasile. “Chiunque si trovi già in Italia, in provenienza da quel territorio, è tenuto a sottoporsi a tampone contattando i dipartimenti di prevenzione”, scrive il ministro Roberto Speranza in un post su Facebook in cui annuncia la nuova misura. “È fondamentale – spiega – che i nostri scienziati possano studiare approfonditamente la nuova variante. Nel frattempo scegliamo la strada della massima prudenza“.

Il Brasile è il secondo Paese più colpito al mondo dalla pandemia dopo gli Stati Uniti, con oltre 208mila morti. E un allarme è arrivato dalla città di Manaus, in Amazzonia, dove gli ospedali non hanno più ossigeno da somministrare ai pazienti. L’11 gennaio scorso il ministero della Salute del Giappone ha annunciato di aver isolato una nuova variante di Sars Cov 2 in quattro persone che erano arrivate proprio dal Brasile. È stata scoperta così l’ultima mutazione del coronavirus: il primo paese ad andare in allerta è stato il Regno Unito che già alle prese con la variante inglese e un numero di contagi enorme.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, i dati: 16.310 nuovi casi su 260.704 tamponi. 475 morti nelle ultime 24 ore

next
Articolo Successivo

Governo, Bersani: “Una maggioranza di raccogliticci non basta, serve nuovo patto politico. Anche con una gamba di centro”

next