Vasco Rossi ha ricevuto il Nettuno d’Oro, il massimo riconoscimento conferito dal Comune di Bologna, dal sindaco Virginio Merola, in una cerimonia a Palazzo d’Accursio. Il rocker di Zocca, 68 anni, ha legato gran parte della sua storia professionale a Bologna fin dagli anni giovanili. “Finalmente abbiamo chiuso un cerchio, sappiamo tutti che Vasco ha studiato qui, ha vissuto qui, ha suonato qui”, ha commentato Merola, sottolineando anche i trascorsi comuni. “Io ero a Radio Città, tu direttore di Punto Radio“. Botta e risposta, con ironia, quando l’assessore alla cultura Matteo Lepore, leggendo la motivazione della consegna del Nettuno d’Oro, ne ha ricordato le origini modenesi: “Nessuno è perfetto”, ha detto Merola. “Bolognesi si nasce, ma non si diventa – ha replicato Vasco – è più facile diventare cittadini americani che bolognesi. Se sposi un’americana diventi americano, se sposi una bolognese non ancora”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Zucchero a FQMagazine: “Grave come ci considera il Governo. Io aiuto chi lavora per me. È l’unico modo per sapere a chi vanno i soldi”

next
Articolo Successivo

‘Museca’, la pelle dei Tamburi del Vesuvio è tornata a vibrare

next