La Juventus contro il Porto, due ostacoli difficili per Lazio e Atalanta. L’urna di Nyon non è stata molto benevola con le italiane che si sono qualificate per gli ottavi di finale di Champions League. I bianconeri affronteranno la squadra portoghese, seconda alle spalle del Manchester City con 13 punti nel girone B del quale facevano parte Olympiacos e Olympique Marsiglia. Prima nel suo gruppo, la squadra di Andrea Pirlo ha pescato “bene”, ma – come dimostra l’accoppiamento con il Lione della passata stagione – la fase a scontri diretti della prima competizione europea non deve mai essere presa sotto gamba.

Un rischio che non corrono Lazio e Atalanta. I biancocelesti sono chiamati a un compito proibitivo contro il Bayern Monaco, campione in carica. I tedeschi hanno dominato il girone A con 5 vittorie e 1 pareggio, 18 gol fatti e 5 subiti. Duro ostacolo anche per i bergamaschi che se la vedranno contro il Real Madrid, vincitrice del gruppo nel quale c’era anche l’Inter, unica italiana a non accedere alla fase a scontri diretti. I Blancos sono stati i migliori del gruppo dei nerazzurri, pur venendo sconfitti due volte e vincendo solo 3 delle sei partite disputate.

Tutti gli accoppiamenti
Lazio vs Bayern Monaco
Lipsia vs Liverpool
Atletico Madrid vs Chelsea
Borussia Mönchengladbach vs Manchester City
Barcellona vs PSG
Porto vs Juventus
Siviglia vs Borussia Dortmund
Atalanta vs Real Madrid

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Inter-Shakhtar Donetsk, la disfatta europea è la grande sconfitta di Antonio Conte: il suo limite più grande la mancanza di autocritica

next
Articolo Successivo

Champions League, dal prossimo anno si vedrà su Amazon: ecco quali gare trasmetterà

next