Dopo gli adulti, i ragazzini e infine anche i bambini. Il candidato vaccino contro il Covid, messo a punto dall’azienda Usa Moderna, verrà testato anche sugli adolescenti tra i 12 e i 17 anni. Secondo il New York Times il test clinico è stato già registrato sul sito clinicaltrials.gov, e includerà 3mila soggetti, metà dei quali saranno immunizzati con due dosi mentre gli altri riceveranno un placebo. L’arruolamento per la sperimentazione, afferma il quotidiano, non è ancora iniziato. Al momento tra gli altri candidati vaccini in sviluppo solo Pfizer ha avviato un test su minorenni, anche in questo caso tra 12 e 17 anni, che è iniziato lo scorso settembre e il mese scorso sui più piccoli.

Lo studio si dovrebbe completare entro la fine di giugno 2021. “Sappiamo che i bambini dovranno essere vaccinati – commenta su Facebook l’immunologa dell’Università di Padova, Antonella Viola – Si procede quindi con cautela, ma verso una soluzione che ci protegga tutti con protocolli standardizzati che prevedono somministrazioni prima negli adulti e poi in adolescenti e bambini. Sempre con grande fiducia verso la scienza”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legge di bilancio, tornano in pista gli emendamenti su patrimoniale e dote per la vendita di Mps

next
Articolo Successivo

Remdesivir, tre scienziati Usa contro studio Oms: “Sbagliato dire che non funziona”

next