Ho il Covid, ma non ti preoccupare perché tutto il resto va bene“. Queste le parole che Stefano D’Orazio ha detto a Roby Facchinetti poco prima di morire. Lo ha raccontato Roby, ospite del Maurizio Costanzo Show. Una vita di lavoro insieme, di musica, e di amicizia. “Così era Stefano“, ha continuato, riferendosi al fatto che l’amico non voleva far preoccupare nessuno, nonostante in quel momento le sue condizioni fossero già gravi. “Stefano era davvero una persona speciale che aveva questa capacità di lasciare in ognuno un qualcosa di sé e questa qualità non tutti ce l’hanno”, ha detto Roby. Ed è qualcosa che dopo la morte del batterista dei Pooh, lo scorso 6 novembre, in tanti tra quelli che lo conoscevano e che avevano la fortuna di essergli amici hanno ribadito.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Detto Fatto sospeso dopo il tutorial “intollerabile”, parla Bianca Guaccero: ecco le sue parole

next
Articolo Successivo

Emma Marrone: “Io non voglio figli ora. La maternità non è un obbligo e poi abbiamo la possibilità di congelare gli ovuli”

next