Scontri anche a Firenze dopo le manifestazioni contro il nuovo dpcm e le misure restrittive. Lancio di oggetti, tra cui bottiglie di vetro e bombe carta, contro le forze dell’ordine, che hanno risposto con una carica lungo la centralissima via Calzaioli, facendo arretrare i manifestanti per decine di metri, e con una seconda all’altezza di piazza Strozzi, nel cuore dello shopping.

Lungo il percorso della manifestazione sono molte le fioriere, anche di grandi dimensioni, che sono state rovesciate. Alla manifestazione non autorizzata partecipano persone di varia estrazione politica, che spaziano dalla destra all’antagonismo. Tra queste anche alcune persone scese in piazza per manifestare pacificamente e che hanno lasciato la protesta dopo gli scontri.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Firenze, scontri con la polizia durante la manifestazione non autorizzata: 4 arrestati dell’area anarco-antagonista e 20 denunciati

next
Articolo Successivo

Lockdown solo per gli anziani? Non è facile come sembra: 3,2 milioni vivono con familiari. Il geriatra: “Effetti drammatici per chi è solo”

next