“Sembra una lotteria: a volte è pieno, a volte è vuoto”. Milano, stazione Cadorna, 7.45 del mattino. Sulla banchina della metro un via vai di pendolari sale e scende dai treni della linea rossa che viaggiano in direzione nord e sud-ovest. Nell’ora di punta si alternano vagoni pieni e vagoni vuoti. “C’è meno gente rispetto alla scorsa settimana”, racconta un ragazzo mentre aspetta la metro in direzione Bisceglie. Da lunedì gli studenti delle scuole non ci sono più e questo sembra aver alleggerito la pressione sulla metropolitana anche se dentro ad alcuni vagoni diventa difficile mantenere il distanziamento.

“Non capisco perché siano stati tolti i distanziatori”, dice un viaggiatore, lamentandosi per il superamento delle misure di “contingentamento” previste nella fase uno e rimaste in vigore fino all’estate”. E così si cerca di trovare la posizione per “non essere rivolti verso gli altri dando le spalle” spiega una signora che non può lavorare in smart-working e deve continuare a prendere la metro per andare al lavoro: “Si sono preoccupati di tutto, dai ristoranti alle palestre dove si riuscivano a mantenere le distanze, ma non. Dovrebbero avere un po’ più di riguardo per noi pendolari”.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, lanci di petardi e bottiglie a Palermo contro la polizia: il video degli scontri

next
Articolo Successivo

Coronavirus, a Roma mezzi affollati e pendolari costretti a saltare le corse: “Senza interventi sull’ora di punta del mattino, misure serali inutili”

next