Quella di quest’anno sarà ricordata come l’edizione più problematica per “Ballando con le stelle” tra infortuni e colpi di scena. Dopo l’operazione all’appendicite di Raimondo Todaro, stavolta è toccata alla compagna di ballo Elisa Isoardi affrontare un fuori programma serio. La conduttrice, infatti, su Instagram ha spiegato di avere un problema alla caviglia e a piede e di essere ricorsa alle cure dei fisioterapisti. “Loro sono i nostri angeli. Io non li vedevo da due settimane ed ero felicissima. Poi dopo la costola cosa abbiamo qui? Il tendine d’Achille! Vi piace come cosa? Bene, crepi il lupo e viva il lupo!”, ha detto Elisa.

Successivamente la Isoardi ha pubblicato delle stories su Instagram mentre camminava nei corridoi degli studi, recandosi da uno dei fisioterapisti che la sta curando. Col sorriso celato dietro la mascherina Elisa sembra essere ottimista per l’esibizione di stasera 17 ottobre, anche se ha mostrato la caviglia che in effetti è apparsa un po’ gonfia. Intanto questa sera l’apertura sarà dedicata allo spareggio fra le coppie Antonio Catalani con Tove Villfor e Costantino della Gherardesca con Sara di Vaira. Le votazioni per lo spareggio ripartiranno da zero, visto che la produzione ha deciso di invalidare le precedenti avendo riscontrato evidenti anomalie. Infine Milly Carlucci sarà la protagonista di “Ballerino per una notte” con il maestro storico del programma, Samuel Peron, che a causa del Covid-19 non ha potuto prendere parte, come previsto, a questa edizione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Fontana e Gallera scappati di casa, hanno comprato vaccini antinfluenzali taroccati dalla Cina”: l’amaro monologo di Crozza

next
Articolo Successivo

Ballando con le Stelle, Fabio Canino furioso: “‘Meglio fascista che frocio’, la Mussolini ha detto questo e di lei ho una brutta idea”

next